Carlo Ancelotti, "Il mio Bayern": stasera alle 23.30 su FOX Sports

In onda su FOX Sports l'intervista di Niccolò Omini all'allenatore del Bayern Monaco: il suo futuro, i suoi giocatori, il sogno del Triplete... e l'Oktoberfest.

791 condivisioni 0 commenti

Share

Carlo Ancelotti si è confessato ai microfoni di Fox Sports (canale 204 di Sky) parlando a 360 gradi del suo futuro al Bayern Monaco, di Lewandowski, Oktoberfest e, ovviamente, del triplete. L’intervista integrale, a cura di Niccolò Omini, andrà in onda stasera alle 23.30 su Fox Sports (canale 204 di Sky) e in replica il 7 Aprile alle 12.30 e alle 23.00. Carlo Ancelotti si è soffermato, in primis, sulla sua esperienza in Germania.

Mi sento molto coinvolto in questo bellissimo ambiente, in questa struttura e in questa città. Il Bayern è un club fantastico. In questi primi 9 mesi mi sono trovato molto bene.

L'eredità di Pep Guardiola

Guardiola ha un suo gioco, una sua filosofia che poi non è nemmeno così diversa dalla mia. Ho trovato una squadra molto ben preparata e ho cercato di mettere le mie idee in questa stagione e su questa squadra.

Le difficoltà all'inizio

Carlo Ancelotti presentato dal Bayern Monaco
Primi tempi difficili per Carlo Ancelotti in Bundesliga

All’inizio non abbiamo fatto benissimo. Cambiare qualcosa ha dato dei problemi alla squadra ma dopo la pausa invernale ci siamo allenati sulle cose da fare e abbiamo reso meglio. I giocatori sono molto professionali. Cambiare qualcosa che va bene non è facile.

Differenza tra la Bundesliga e Liga

L’intensità del gioco è molto alta. Il Bayern la differenza la fa con la qualità dei calciatori. Se devo fare una comparazione con il campionato spagnolo, qui l’intensità è più alta, la qualità è diversa ma anche qui ci sono molti giovani di qualità. La generazione dei giovani calciatori tedeschi è molto forte.

Neuer è un computer. È molto serio e professionale in tutto quello che fa. È un ragazzo divertente, parla un po’ l’italiano perché è stato qualche volta in vacanza in Italia, ma se lo devo definire in una parola dico "computer".

Muller è il ragazzo più simpatico che abbiamo, gli piace scherzare e questo carattere l’ha aiutato anche nei momenti più difficili quando le sue prestazioni non erano al livello abituale. È un attaccante completo, con un grande movimento senza palla. Qualsiasi cosa gli chiedi la fa con naturalezza. Un giocatore senza palla formidabile per me.

Lewandowski è il classico centravanti di una volta, potente, con un grande fiuto del gol. Il più grande centravanti del mondo in questo momento. Assomiglia molto a Inzaghi però ha anche il gioco aereo ed è potente. È completo e non solo un finalizzatore. Un giocatore che fa un gol a partita è candidato ad essere Pallone d’Oro. Il successo personale è legato al successo di squadra

Carlo Ancelotti e l'Oktoberfest

Carlo Ancelotti, allenatore del Bayern Monaco
Carlo Ancelotti all'Oktoberfest

Mi sono trovato bene ma fortunatamente c’è solo una volta all’anno altrimenti sarebbe un problema.

E poi il sogno, il Triplete

L'allenatore del Bayern Monaco con la Champions League
Triplete possibile per Carlo Ancelotti con il suo Bayern Monaco?

Al Triplete ci dobbiamo pensare e provare. Sono i piccoli dettagli che fanno la differenza: un infortunio o un errore dell’arbitro. Quando si vive un momento positivo come quello di adesso il sogno è quello di tenere questo momento il più a lungo possibile.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.