Mazzarri, futuro in bilico al Watford: non parla ancora l'inglese

Walter Mazzarri rischia l'esonero al Watford: colpa dei risultati? No, della lingua: l'allenatore italiano non parla l'inglese. Fatica a comunicare con i giocatori.

Mazzarri, allenatore Watford

972 condivisioni 0 commenti

di

Share

Due successi di fila, una squadra in salute: è questo lo stato del Watford. Tradotto, Walter Mazzarri, giorno dopo giorno, sta centrando il suo obiettivo: la salvezza. La relegation zone, infatti, è lontana a distanza di sicurezza. La vittoria di ieri contro il West Bromwich, la seconda di fila dopo lo scorso successo col Sunderland, è la fotografia di una formazione compatta e ben messa in campo. Bene, tutto perfetto? Assolutamente no.

Dalle parti di Vicarage Road - si legge sul Telegraph - aleggia un alone di negatività. Soprattutto per quanto riguarda Mazzarri. Un buon allenatore, certamente, ma non ancora un buon manager. Tutta colpa dell'inglese. Una lingua che proprio non vuole entrare in testa all'ex guida di Inter e Napoli. Poco importa se il suo Watford naviga in zone tranquille, al nono posto della Premier League davanti a Leicester e Stoke City. 

Mazzarri si applica, ma i risultati con la lingua non arrivano. Lì, purtroppo, secondo la stampa inglese l'allenatore toscano è pienamente bocciato. Il suo inglese è scarso. Rivedibile. E questo si riflette con la fatica nel comunicare al meglio con la squadra. Questo, però, non è l'unico motivo delle divergenze tra la società e il manager italiano.

Mazzarri, bocciato in inglese: e il gioco?

Già, il gioco. Un pensiero calcistico in stile italia vecchia maniera. Un modo di intendere il calcio troppo difensivista. Sotto accusa, quindi, il suo 3-5-2 e l'atteggiamento troppo prudente del Watford. E così la panchina di Mazzarri traballa.

Mazzarri, la sua panchina scricchiola
Mazzarri è a rischio: colpa dell'inglese

Senza dubbio, sarebbe un peccato leggere la notizia del suo esonero. Soprattutto dopo aver praticamente centrato l'obiettivo stagionale. Prendete Niang, poi: il francese, in gol anche ieri, sotto l'ala di Mazzarri ora è un giocatore completamente rivitalizzato rispetto l'ultima brutta copia ammirata al Milan. Ma nonostante tutto la panchina del Watford traballa: tutta colpa dell'inglese

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.