Bundesliga, il Lipsia batte 3-2 il Mainz. E l'Hoffenheim torna a -4

Il Lipsia tiene a distanza l'Hoffenheim terzo in classifica e accorcia a -10 dal Bayern Monaco primo. Il Mainz invece, a sorpresa, è a serio rischio retrocessione.

194 condivisioni 0 commenti

di

Share

Nel posticipo della ventisettesima giornata della Bundesliga il Lipsia vince in casa del Mainz per 3-2 e allunga a +4 sull'Hoffenheim terzo. Il Bayern Monaco primo è a 10 punti di distanza, ma appare troppo lontano. Il Mainz, perdendo, resta terzultimo a pari punti con l'Augsburg. Decidono i gol di Sabitzer (48'), Werner (52') e Keita (82'). Inutili le reti di Sampeiro (69') e Muto (90'). All'89' è stato espulso Gbamin tra i padroni di casa.

Giocatori Lipsia
I giocatori del Lipsia festeggiano a fine partita

Primo tempo senza reti

Entrambe le squadre giocano per vincere e attaccano fin dai primissimi minuti di gioco dando vita ad una gara particolarmente vivace. Al 7’ Gbamin ci prova dai trenta metri, ma il portiere del Lipsia respinge in angolo. Al 10’ i tiro di Keita esce di poco. Al 16’ Cordoba vince una serie di rimpalli, ma al momento del tiro viene chiuso dalla difesa del Lipsia. Al 24’ è ancora Gbamin a provarci con un tiro da fuori che però non inquadra lo specchio. Al 27’ Poulsen potrebbe portare in vantaggio gli ospiti, ma spreca malamente calciando debolmente. Al 37’ è Öztunali ad avere sul piede la palla giusta per il vantaggio, ma viene chiuso da Poulsen.

Poi una pioggia di gol

Nella ripresa il ritmo sale ancora: Forsberg sfonda sulla destra e serve Sabitzer che da posizione ravvicinata da 1-0 di testa. Al 52’ immediato il raddoppio: lo fa Werner, appena entrato e tornato dall’infortunio, che servito da Forsberg su angolo non sbaglia. Al 68’ è bravo Donati a spingere sulla fascia e guadagnare un rigore per fallo di Demme. Dagli 11 metri va Sampeiro che fa 1-2. Il Mainz si sbilancia a caccia del pareggio e presta il fianco alle ripartenze del Lipsia: all’81’ Keita si fa 30-40 metri palla al piede e scambia con Poulsen prima di scaricare la palla in porta per il 3-1. All’89’ brutto fallo di Gbamin su Khedira: il rosso è meritato. Al 91’ Muto accorcia con un colpo di testa su angolo, ma nel finale il Mainz non riesce più a creare. Finisce così, col Lipsia che vola, e il Mainz che sente la terra tremare sotto i piedi.

Curiosità su Mainz v Lipsia

Il Mainz è alla quarta sconfitta di fila. Mai c’era stata una serie di sconfitte così lunga da quando c’è Schmidt. Il Lipsia prima di oggi aveva 52 punti: da quando la vittoria vale 3 punti solo una volta un club che aveva questa media punti non è riuscito a qualificarsi per la Champions. Il Mainz ha subito 46 gol, 4 in più rispetto a l'intera scorsa stagione.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.