Calciomercato, sorpresa Ibrahimovic: tratta coi Los Angeles Galaxy

Lo svedese sarebbe il giocatore più pagato nella storia del campionato americano. Mourinho non lo vuole perdere, ma c'è quel precedente sulla Champions League...

Zlatan Ibrahimovic

832 condivisioni 0 commenti

di

Share

Sarebbe un colpo eccezionale, ma anche una delusione. Per i tifosi, per i suoi ammiratori, così come per José Mourinho. Zlatan Ibrahimovic sembra destinato a lasciare il Manchester United nella prossima finestra di calciomercato per andare a giocare nella Major League Soccer con i Los Angeles Galaxy, il club per il quale giocò David Beckham.

Mourinho però ha preso Ibrahimovic per vincere (e due coppe sono effettivamente già state conquistate) nel presente ma soprattutto nel futuro. Non lontano, è evidente, ma immediato. Le squadre del tecnico portoghese di solito danno il meglio nel secondo anno, e anche per questo sarebbe meglio per lo United se Ibrahimovic restasse.

C’è però un precedente che potrebbe perfino far ben sperare i tifosi dei Red Devils: nella sessione del calciomercato estivo del 2009, al termine del primo anno di Mourinho all’Inter, Ibrahimovic lasciò i nerazzurri per andare al Barcellona. Nel maggio successivo l’Inter vinse la Champions League. Sfortuna per Ibrahimovic che aveva scelto il momento sbagliato per andarsene.

Calciomercato, Ibrahimovic verso i Los Angeles Galaxy

La notizia del possibile trasferimento di Ibrahimovic nella MLS è stato confermato da Fox Sports, secondo cui l’indiscrezione sarebbe perfino stata confermata dal giocatore stesso. Lo svedese avrebbe deciso di trasferirsi ai Los Angeles Galaxy dopo aver visto l’offerta mostruosa, ma non ancora pubblica, che il club gli avrebbe fatto.

Zlatan Ibrahimovic
Ibrahimovic è pensieroso...

Stando alle indiscrezioni quello di Ibrahimovic sarebbe lo stipendio più alto mai percepito in MLS (il che è verosimile, perché asseconderebbe l’ego dello svedese) e l’accordo sarebbe perfino già stato raggiunto. Il problema per Mourinho sarebbe quello di sostituirlo degnamente, dato che l’apporto di Ibrahimovic è molto più concreto di quanto possano far pensare i suoi 26 gol e i 9 assist nelle 41 partite giocate. Se nella prossima finestra di calciomercato dovesse effettivamente andarsene sarebbe un problema. Sarebbe un colpo eccezionale, ma anche una delusione. Per i tifosi, per i suoi ammiratori, così come per José Mourinho.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.