Da Buffon a Donnarumma: miracoli e lisci, anche i fenomeni sbagliano

Tra miracoli, colpi di reni e... lisci: anche i fenomeni sbagliano. Da Buffon al primo grande errore di Donnarumma contro il Pescara: lo strano ruolo del portiere.

Donnarumma, portiere Milan

228 condivisioni 0 commenti

di

Share

Quando scegli quel ruolo lo metti in conto. Solitudine, responsabilità e istinto. Vive così, il portiere. Lui è il primo uomo della squadra, un artista solitario. Lontano dagli altri ma così prezioso da essere al centro della partita. Se para tutto ok - ha fatto il suo - ma se sbaglia... paga. Mani o piedi, poco importa: il margine di errore non esiste. Anche i grandi numeri uno, però, ogni tanto scivolano su impreviste bucce di banana. Sì, parte la 'paperata'. E chissà cosa ha provato ieri Donnarumma, colpevole di non aver stoppato un pallone servitogli da Paletta. E alla fine il Milan, anche per l'errore del suo fenomeno, non è andato oltre il pareggio contro il Pescara, ultima della classe in Serie A.

Qui, però, siamo di fronte a un caso particolare. Spazio alla libera interpretazione: "È tutta colpa di Donnarumma?". All'apparenza sì. Della serie, via col liscio e amen. Paletta, pressato e messo in difficoltà, si rifugia all'indietro dal suo portiere. Ma lo fa in maniera pericolosa: palla alta e abbastanza potente, un po' difficile da addomesticare. Non il solito appoggio comodo all'indietro.

Risultato? Donnarumma liscia e la palla termina in rete. Autogol del Milan e risultato da rimontare. Alla fine non si andrà oltre al pareggio. Questa è la prima vera 'papera' del baby fenomeno rossonero. Ovviamente, Gigio è in buona compagnia. Con lui, per rincuorarlo, non ci sono solo portiere di medio-basso livello: nel listone figurano anche grandi campioni. Da Buffon al mitico Oliver Kahn, passando addirittura per Dino Zoff.

Il portiere del Milan e della Nazionale
Il portierone del Milan, 18 anni appena compiuti

Buffon e Donnarumma: le 'papere' di Gigi e Gigio

Sì, perché anche il portierone della Juventus ha dato il meglio di sé. Tra miracoli, salvataggi pazzeschi, mani di richiamo, colpi di reni e... papere. Nel suo caso se ne contano sei, alcune davvero clamorose. Perché Buffon e Donnarumma hanno tante affinità: l'esordio in giovanissima età, il nome, il fisico e qualche liscio.

Se ieri Gigio ha 'ciccato' il pallone contro il Pescara, Buffon - nel 2005 - lisciò un retropassaggio altrettanto clamoroso a Bergamo contro l'Atalanta. L'errore, però, non compromise il risultato: la Juventus vinse 1-2. Storia simile nel 2011/12, contro il Lecce: controllo sbagliato con i piedi dopo un facile appoggio e via con la frittata. Capita, già: anche ad uno come Buffon.

Sempre in casa Juve, un grande protagonista - nel bene e nel male - fu Van der Sar. L'olandese ha sulla coscienza la gara di Coppa Uefa'99-2000 col Celta: sul tracollo della Juve (4-0) influirono anche i suoi errori. Alcuni, addirittura, parlarono di un calo improvviso della vista. E poi lui, Oliver Kahn: che agli ottavi della Champions League del 2004/5 regalò al Real Madrid un prezioso pareggio per 1-1 in casa del Bayern Monaco. Robe clamorose anche per mano di fenomeni. Perché quando scegli quel ruolo, alla fine, lo metti in conto.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.