Prendono 12 gol dal Barcellona B: lacrime e attività sportiva sospesa

Il Club Deportivo Eldense è stato travolto dal Barcellona B: 0 gol fatti e 12 subiti. E dopo la sconfitta la società ha deciso di sospendere ogni attività.

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

Il calcio è una storia vera. Molti capitoli di questo sport trascendono da un semplice gioco. Trame dolci, spesso, si intrecciano a finali terribili: da incubo. Del tipo? Subire 12 gol, segnarne 0 e sospendere tutte le attività: allenamenti compresi. Tutto vero, sì: per credere, domandate a quelli del Club Deportivo Eldense. Questa squadra, della Liga Segunda B, ha appena incassato la peggiore delle sconfitta per mano del Barcellona B.

E la batosta si è conclusa con un mare di lacrime. Disperazione totale. I giovani blaugrana, addirittura, alla fine hanno deciso di abbracciare gli avversari: prima provocando loro il pianto, poi leccandogli le ferite. Questo è lo sport, si sa: gioia e dolore. Ma partite così folli è raro raccontarle. E il livello non era di certo dei più bassi.

Dopo mezz'ora il Barcellona B era in vantaggio per 0-7. Prima dell'intervallo, poi, è arrivato il gol numero 8. Tè caldo e via a rincarare la dose. Altri 4 'schiaffi' per scrivere la parola fine. Game over, già. Nessuna espressione più azzeccata per dipingere l'accaduto. Ok, totale? Giù le tapparelle e... 'adios'. La società, infatti, vista anche la difficile stagione, ha deciso di sospender ogni attività. Anche l'accordo con i nuovi investitori, facenti capo a una cordata italiana, salterà. Sì, è questa la triste realtà dell'Eldense.

Barcellona incubo dell'Eldense

"Ok, di fronte avevano i giovani del Barcellona", vien da pensare. La formazione blaugrana è un po' la Primavera della prima squadra di Luis Enrique, nella quale giocano diversi talenti. Alcuni di loro, in particolare, sono richiesti da molti club di Premier League. Uno su tutti è Carles Alena, per molti il prossimo prodotto de La Masia pronto ad affermarsi con Messi e compagni. Peccato che Alena, come altri super talentini, contro l'Eldense non fosse nemmeno in campo.

Il match si è concluso con la doppia tripletta di Romero e Alfaro. Alla lotteria, inoltre, si sono aggiunti Carbonell e Gumbau che hanno chiuso la prima frazione sull'8-0. Il secondo tempo è quasi uno scherzo, ma il Barcellona non si ferma e ne segna altri quattro: con anche Perea, Kaptoum, Cardona e Abeledo. Perché il calcio è una storia vera, ma non per forza a lieto fine.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.