Speedo, da Londra a Liverpool a piedi per beneficenza

Da Buckingham Palace ad Anfield in 10 giorni: ecco la sfida di Michael Cullen per raccogliere fondi da destinare a un'associazione che cura i bimbi malati di cancro.

Speedo Mick, il famoso tifoso dell'Everton

96 condivisioni 0 commenti

di

Share

Speedo ne ha fatta un'altra. E questa volta non stiamo parlando di bravate, bensì di camminate benefiche. Cosa sono? Percorsi di centinaia di chilometri da effettuare completamente a piedi e con il solo scopo di raccogliere fondi da devolvere poi in beneficenza. E "Speedo Mick", storico tifoso dell'Everton, di queste camminate ne ha già fatte tante, sempre e rigorosamente vestendo solo le mutande dei Toffees e una cuffia blu. Nient'altro. 

La sfida intrapresa in questi giorni è tanto semplice da spiegare quanto difficile da realizzare: ben 220 miglia (355 chilometri), ovvero la distanza esistente tra Buckingham Palace e Anfield, stadio del Liverpool, da percorrere chiaramente a piedi con l'obiettivo di raccogliere 10 mila sterline da devolvere alla Charlie's Chance Foundation, un'associazione benefica del Merseyside che aiuta i bambini malati di cancro a ricevere i trattamenti adeguati alla loro problematica. L'associazione prende il nome da Charlie Rimmer, una bambina affetta da una grave forma di cancro e in attesa dei fondi necessari per volare in America e potersi finalmente curare. 

Per Speedo, come già anticipato, imprese simili non sono affatto nuove. Già lo scorso anno aveva compiuto il tragitto Liverpool - Londra in occasione della semifinale di FA Cup che vedeva impegnato il suo Everton a Wembley contro il Manchester United e poi in un'altra occasione anche la più breve ma comunque impegnativa tratta da Bournemouth a Londra. Il tutto senza vedere nemmeno un centesimo ma con la gioia nel cuore di poter aiutare chi si trova in una situazione di difficoltà. 

Michael Cullen all'esterno di Goodison Park
Speedo insieme ai tifosi dell'Everton fuori da Goodison Park la scorsa stagione

Da Londra a Liverpool, l'impresa di Speedo

Lo scorso anno ha raccolto poco più di 50 mila sterline nel corso dell'intera stagione calcistica e li ha devoluti interamente al Woodlands Hospice Charitable Trust, un ospedale di Liverpool, mentre quest'anno le sue forze si sono concentrate nell'aiuto a Bradley Lowery, il ragazzino di 5 anni tifoso del Sunderland affetto da un neuroblastoma.

Nel mio piccolo faccio quello che posso. So che è poco ma l'importante è poter dare una mano. Dopo le 2 mila sterline raccolte per la Charlie's Chance Foundation, stiamo ora concentrando le nostre forze su Charlie Rimmer. Lei e la sua famiglia devono arrivare a quota 40 mila sterline. Noi ce la stiamo mettendo tutta ma siamo certi che saremo in grado di aiutarli ancora in futuro. 

Così Michael Cullen, il vero nome del buon Speedo Mick, ha commentato la vicenda. In questi giorni ha documentato la sua avventura dando aggiornamenti sulla sua condizione fisica, messa a dura prova da un dolore acuto al tendine d'Achille.

Insieme a lui in questa camminata c'è anche Paul, tifoso del Liverpool, che con pazienza e fatica sta accompagnando Speedo verso il traguardo finale. Finora hanno raccolto poco meno di 4500 sterline, ma il loro obiettivo rimane comunque quello di coinvolgere più persone possibili e dare una speranza a tanti giovani malati. Oggi i due eroi completeranno la loro marcia con l'arrivo nella periferia di Liverpool e domani all'ora di pranzo faranno il loro ingresso ad Anfield poco prima del derby. Poi cercheranno di coinvolgere tutti i presenti allo stadio per ricevere così le ultime donazioni da destinare alla fondazione. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.