Bayern Monaco, scippo al Lipsia: ecco Sebastian Hoeness, nipote di Uli

Si è messo in mostra con il Lipsia Under 19, che ha portato a lottare per il titolo. A luglio Sebastian andrà al Bayern Monaco: guiderà la squadra Under 17.

Sebastian Hoeness, nipote di Uli, lascia il Lipsia per andare al Bayern Monaco: guiderà la Under 17

264 condivisioni 0 commenti 0 stelle

di

Share

Un nemico dentro casa. Presto però diventerà amico. Quando, a novembre, Uli Hoeness è stato eletto presidente del Bayern Monaco, fu chiaro: il Lipsia sarà il nemico del club per i prossimi anni. Che la società di Mateschitz punti sui giovani non è un mistero: anche per quello si investe tanto anche nel settore giovanile. Lì una delle figure più importanti è Sebastian Hoeness. E il cognome in comune con il presidente del Bayern non è un caso. Sebastian è infatti il nipote di Uli.

Per questo i bavaresi avevano un nemico dentro casa. Sebastian Hoeness, figlio di Dieter e nipote di Uli è stato assunto dal Lipsia nel 2014: inizialmente col ruolo di scout per le giovanili, da gennaio 2016 si occupa principalmente della under 17 che ha portato in campionato al secondo posto in classifica dietro al Werder.

Mi prendo molti consigli da papà e zio. Con la loro esperienza sono dei punti di riferimento importanti per me.

Uli Hoeness ringraziato dai tifosi del Bayern Monaco
Una sciarpa del Bayern Monaco con dedica a Uli Hoeness

E proprio qui sta la notizia. I consigli lo hanno aiutato a fare carriera. Perché ora Sebastian passerà al Bayern.

Sebastian Hoeness passa al Bayern Monaco

Visti i buoni risultati ottenuti con le giovanili del Lipsia Uli ha deciso di strapparlo alla concorrenza. L’attuale presidente del Bayern è da sempre molto attento al lavoro svolto dalle giovanili del club. Insoddisfatto dei risultati degli ultimi anni (l’ultimo giocatore ad essere arrivato stabilmente in prima squadra è Alaba) ha deciso di cambiare qualcosa. E in questo nuovo progetto si inserisce perfettamente l’acquisto di Sebastia Hoeness.

Da luglio sarà il responsabile della Under 17. Almeno inizialmente. Col tempo però potrebbe anche puntare a ruoli più importanti. D’altronde per ora è un nemico dentro casa. Anche Sebastian Hoeness dovrà guadagnarsi un po’ di fiducia per diventare amico.

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.