Leicester, Carragher attacca: "I giocatori dovrebbero vergognarsi"

La leggenda del Liverpool nel post partita del Monday Night tra Foxes e Reds ha attaccato duramente gli ex giocatori di Ranieri definendoli vergognosi.

Carragher, commentatore di Sky Sports

2k condivisioni 0 commenti

di

Share

Vergognoso. Con una parola Jamie Carragher ha voluto commentare il comportamento dei giocatori del Leicester durante il Monday Night stravinto 3-1 contro il Liverpool. Secondo la leggenda dei Reds, la prestazione delle Foxes rafforzerebbe il fatto che la squadra abbia letteralmente "abbandonato" Claudio Ranieri, scegliendo di giocare al di sotto delle proprie qualità salvo rinascere improvvisamente dopo l'esonero del tecnico italiano. 

Il Leicester dovrebbe vergognarsi per quanto fatto questa sera. Mi spiego: la loro prestazione è stata brillante e assolutamente fantastica, ma dov'era tutto questo impegno fino alla settimana scorsa? Vardy è crollato a terra esausto a fine partita. In qualche modo sembra che non abbiano fatto abbastanza proprio per Claudio Ranieri, abbandonandolo al proprio destino. 

Ovviamente Carragher non ha risparmiato critiche anche al suo Liverpool e al manager Jurgen Klopp.

Chiaramente in campo le squadre che dovrebbero vergognarsi sono due. La prestazione del Liverpool è stata semplicemente orribile. Penso sia una delle peggiori della stagione. Poca attenzione, scarsissimo impegno e tanta, tantissima imprecisione. Non ci sono parole per descrivere quanto si è visto in campo. 

Il Liverpool di Jurgen Klopp ha dimostrato ancora una volta di essere un cantiere aperto. Appena 2 vittorie in 12 partite dall'inizio del 2017, un ruolino di marcia troppo negativo per un club che, vista l'altissima competitività del campionato, vuole raggiungere perlomeno la qualificazione in Champions League. 

Nel frattempo il Leicester di Craig Shakespeare si gode la vittoria e il momentaneo +2 sulla zona retrocessione. Le Foxes, che nel 2017 non avevano segnato neanche un gol in Premier League, sono riuscite ad annichilire gli avversari segnando ben 3 reti nei primi 60 minuti di gioco. Non basteranno però le statistiche per stare tranquilli: la matematica salvezza è ancora troppo lontana e c'è ancora tanto, tantissimo lavoro da fare.

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.