Coppa Italia, Juventus-Napoli: primo atto della semifinale

Allo Juventus Stadium l'andata della semifinale: Allegri rilancia Dybala dietro all'ex Higuain. Sarri attua un ampio turnover, dentro Rog e Pavoletti.

Juventus-Napoli Coppa Italia

123 condivisioni 0 commenti

di

Share

Questa sera a Torino andrà in scena l'andata della prima semifinale di Coppa Italia tra Juventus e Napoli. Negli ultimi cinque anni, in ben quattro edizioni, la vincente della Coppa è stata una delle due formazioni in campo oggi. Nel 2012 si sono anche affrontate in finale, vinta poi dal Napoli grazie alle reti di Cavani e Hamsik. Una partita mai banale, tra due squadre che stanno attraversando periodo diversi, quasi opposto: la squadra di Allegri si trova forse nel miglior momento della stagione, venendo da nove vittorie consecutive tra campionato e coppe; il Napoli è invece reduce dalla sconfitta subìta in casa dall'Atalanta e nelle prossime tre gare si giocherà gran parte della propria stagione. I partenopei dovranno affrontare i bianconeri in Coppa Italia, la Roma in campionato e il Real Madrid in Champions League, tre partite importantissime che diranno molto del futuro del Napoli e di Sarri.

Qui Juventus

Massimiliano Allegri ha trovato la giusta quadra della squadra grazie al nuovo modulo varato dal match con la Lazio. Anche contro il Napoli sarà riproposto il 4-2-3-1 con qualche piccolo cambio negli interpreti rispetto alla vittoria di sabato contro l'Empoli. Dybala torna a supportare Higuain, già a segno in campionato contro la sua ex squadra, con Mandzukic e Cuadrado - favorito su Pjaca - a completare il tridente. Cambia completamente la difesa, spazio a Lichtsteiner, Chiellini, Barzagli e Asamoah, mentre a centrocampo ritrova una maglia da titolare Khedira con Pjanic al suo fianco. Marchisio (trauma contusivo al ginocchio destro) e Sturaro (risentimento ai muscoli dell'addome) non sono stati convocati da Allegri. In porta ancora Neto.

Nella conferenza stampa alla vigilia del match l'allenatore dei bianconeri ha parlato così:

Vogliamo la terza finale consecutiva, ma troveremo un Napoli rabbioso dopo il ko contro l'Atalanta; dovremo stare attenti, perché è comunque una semifinale e sarà importante non prendere gol in casa. Triplete? Parliamo di cose serie... Sarebbe bello arrivare in fondo a tutte le competizioni ma al momento ne mancano 12 in campionato, due sicure di Coppa Italia, una sicura in Champions; poi vedremo. È normale che la Juventus punti a vincere in tutte le competizioni, ora dobbiamo continuare a giocarcela. Nel frattempo la squadra è migliorata nell’entusiasmo, nel gruppo e nei collettivi, è consapevole dei propri mezzi e più spensierata, senza però aver perso equilibrio. Questo era quello che volevo.

Qui Napoli

Come detto, Sarri si gioca la stagione nelle prossime tre partite. La Coppa Italia è diventato ormai l'obiettivo stagionale più credibile. Contro il tecnico rivoluzionerà la squadra, attuando un massiccio turnover. In difesa tornerà Koulibaly, sulle fasce spazio a Maggio - al posto dello squalificato Hysay - e Strinic, favorito su Ghoulam. A centrocampo il patron De Laurentiis ha fatto capire di voler vedere in campo il giovane Rog, che dovrebbe prendere il posto di Hamsik. In avanti riposano in due: Callejon sarà rimpiazzato da Giaccherini, poi ballottagio Mertens-Insigne per affiancare una punta di peso che dovrebbe essere Pavoletti. Sarri infatti non vede ancora pronto Milik, il polacco andrà in panchina.

Probabili formazioni

Juventus (4-2-3-1): Neto; Lichtsteiner, Barzagli, Chiellini, Asamoah; Pjanic, Khedira; Cuadrado, Dybala, Mandzukic; Higuain. All. Allegri

Napoli (4-3-3): Reina; Maggio, Albiol, Koulibaly, Strinic; Rog, Diawara, Zielinski; Giaccherini, Pavoletti, Mertens. All. Sarri

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.