Liga, Espanyol-Osasuna 3-0: tutto facile per i ragazzi di Sanchez Flores

Con un gol per tempo, i catalani riescono ad avere la meglio sul fanalino di coda del campionato spagnolo: decisivi i gol del redivivo Caicedo, Jurado e Moreno.

159 condivisioni 0 commenti

di

Share

Si rialza l'Espanyol di Quique Sanchez Flores. Dopo due sconfitte consecutive contro il Real Madrid e la Sociedad, i catalani ritrovano il sorriso grazie al successo con l'Osasuna ultimo in classifica. Tutto facile per i biancocelesti, sopra di un gol e di un uomo già dalla mezz'ora. A firmare la vittoria sono Caicedo, Jurado e Gerard Moreno. Tre punti importanti per avvicinare il sesto posto del Villarreal.

Primo tempo

Inizio di partita subito dalla parte dei padroni di casa che, dopo 8 minuti, creano la prima palla gol. Perfetta l'imbucata di Jurado per Hernan Perez, anticipato sul più bello dall'ottimo ripiegamento di Clerc. Espanyol che continua a flirtare con il gol anche al quarto d'ora: punizione morbida dalla trequarti, colpo di testa di Gerard Moreno, para Sirigu.

Dopo due occasioni non concretizzate, alla terza arriva il gol del vantaggio. Doppia serie di cross, con Caicedo che salta più in alto di tutti e non lascia scampo al portiere italiano. Secondo gol stagionale per il numero 10, che aveva messo il timbro anche sulla vittoria contro lo Sporting Gijon.

E alla mezz'ora i catalani avrebbero anche l'opportunità di ipotecare il match: Clos Gomez concede il calcio di rigore per fallo di Oier su Gerard Moreno: oltre al penalty arriva anche il cartellino rosso per il difensore. Ma dagli 11 metri lo stesso Caicedo si fa ipnotizzare da Sirigu.

Nonostante abbia sventato il pericolo, si complicata ulteriormente la situazione dell'Osasuna, chiamato a risollevare le sorti del match con un uomo in meno. Nel secondo tempo i ragazzi di Vasiljevic dovranno anche sbilanciarsi in avanti per cercare il punto del pareggio.

Secondo tempo

Neanche il tempo di risistemarsi in campo che l'Espanyol trova il gol del raddoppio. Calcio d'angolo in area, la palla sbuca fuori: botta di destro di Jurado che batte Sirigu per la seconda volta. Decisiva la deviazione di Unai Garcia.

L'Osasuna prova a reagire su palla inattiva: sul calcio di punizione messo in area però, Vujadinovic si scontra con Diego Lopez. L'impatto è molto duro e il difensore rimane a terra. Immediati i soccorsi della panchina navarra. Il tecnico ospite non vuole rischiare: fuori il montenegrino (uscito in barella, ndr.), dentro Berenguer.

Dopo qualche minuto riparte l'assedio dei padroni di casa. Al minuto 66 Sirigu è chiamato agli straordinari per mandare in angolo il destro a giro di David Lopez. L'ex Napoli aveva trovato una traiettoria molto insidiosa. Ancor più clamorosa l'occasione che capita sul sinistro di Piatti che, da ottima posizione, vede il suo tiro deviato in angolo dall'intervento disperato di David Garcia.

Il suicidio dell'Osasuna si completa nei minuti di recupero. Causic serve inspiegabilmente Gerard Moreno tutto solo in area: pallonetto delicatissimo e Sirigu battuto per la terza volta. 3-0 finale. Tre, come i punti per la squadra di Quique Sanchez Flores, che torna a sperare in un piazzamento europeo.

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.