Leicester, vittoria per gli ammutinati: torna l'ex Nigel Pearson?

Il predecessore di Ranieri è in pole position per la panchina del Leicester. Nigel Pearson si avvicina ora dopo ora alle Foxes, defilato Guus Hiddink.

Nigel Pearson and Jamie Vardy

463 condivisioni 0 commenti

di

Share

Altra vittoria per gli ammutinati. Attenendoci ai rumors trapelati al di fuori dello spogliatoio del Leicester, i senatori storici del club sarebbero vicinissimi ad un altro trionfo interno. L'ex tecnico delle Foxes Nigel Pearson, richiesto a gran voce dal gruppo di calciatori che avrebbe boicottato la gestione Ranieri, è in pole position per susseguire al mister testaccino sulla panchina dei campioni d'Inghilterra.

Ritorno inevitabile

La squadra - nonostante le smentite - si è schierata: i tabloid non hanno dubbi, soprattutto nel riportare la tesi avanzata dal gruppo storico dello spogliatoio. Il ritorno di Pearson è visto come l'unico appiglio ancora disponibile per evitare la retrocessione. Inglese doc e tecnico vecchio stampo, Pearson è, a dirla tutta, un personaggio visto con occhio titubante da parte della tifoseria, con la quale non sono mancati gli screzi, soprattutto nell'ultima stagione del manager al King Power Stadium.

Pearson è attualmente fermo dall'8 ottobre scorso, data in cui fu sancita ufficialmente la rescissione consensuale con il Derby County, club militante in Championship. La causa? Dissidi con la proprietà che monitorava le sue sessioni d'allenamento con un drone, cosa evidentemente non gradita al tecnico.

Alternative

Non c'è comunque soltanto Nigel Pearson in corsa per la panchina del Leicester, che scioglierà le riserve sul nuovo allenatore già nei primi giorni della prossima settimana. Più defilate rispetto a quella del grande ex ci sarebbero le candidature di Roberto Mancini - che fino a pochi giorni fa pareva il favorito - e la new entry Guus Hiddink. Probabile però che la dirigenza delle Foxes decida di affidarsi ad un uomo già in confidenza con l'ambiente, nel disperato tentativo di raddrizzare una stagione che, visto l'andazzo, continua ad avventurarsi verso sentieri sempre più bui.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.