Eredivisie, vittoria "millimetrica" del Feyenoord: PSV battuto 2-1

Serve la goal-line technology per decidere il big match di Eredivisie. Il colpo testa decisivo di Van der Heijden viene assegnato dall'arbitro tra le proteste del PSV,

Il Feyenoord vince e allunga il passo verso il titolo. Al De Kuip soffre ma batte 2-1 il PSV

360 condivisioni 0 commenti 5 stelle

di

Share

Il Feyenoord vince 2-1 in casa contro il PSV Eindhoven e con la decima vittoria consecutiva allunga in classifica. Un passo forse decisivo per la conquista dell'Eredivisie mentre il PSV deve abbandonare le velleità di rientrare nella corsa per il titolo. Toornstra nel primo tempo per la squadra di Van Bronchorst, nella ripresa pareggia Gastón Pereiro e poi il Feyenoord rischia di andare sotto. All'82' l'episodio chiave: Van der Heijden svetta su corner, il pallone viene bloccato da Zoet sulla linea ma l'arbitro Nijhuis indica l'orologio e assegna la rete grazie alla goal-line technology. 

Primo tempo

Grande impatto sulla partita del Feyenoord che attacca a testa bassa sin dai primi minuti: al 2' Elia strozza troppo un tiro di destro, al 7' Jorgensen trova Zoet ad opporsi ma al 9' l'estremo difensore ospite non può nulla sul destro, potente e preciso, di Toornstra che dal dischetto del rigore centra il sette. Feyenoord meritatamente in vantaggio per 1-0. E al 19' va vicino al raddoppio: Botteghin svetta su calcio d'angolo ma il suo colpo di testa viene respinto sulla linea da Arias. Al 20' è Berghuis che ci prova accentrandosi dalla destra e calciando col sinistro dal limite dell'area, pallone di poco fuori. Al 36' Van Ginkel deve uscire per infortunio e Cocu lo sostituisce con Bergwijn. Dopo un solo minuto di recupero e un fallo sospetto su Gastón Pereiro in area, l'arbitro Nijhuis manda le squadre negli spogliatoi sul punteggio di 1-0 per il Feyenoord. 

Secondo tempo

Con gli stessi schieramenti che hanno concluso il primo tempo, le due squadre riprendono il match nella ripresa. Al 54' si ripete la stessa situazione del primo tempo: colpo di testa di Botteghin su corner e respinta sulla linea di Arias. Improvvisamente, in una fase di stanca della partita, Gastón Pereiro tira fuori dal cilindro un sinistro telecomandato dal limite dell'area e pareggia il conto. Al 62' dunque Feyenoord e PSV sono sull'1-1. Non si fa attendere la reazione dei padroni di casa che con Toornstra lanciato in velocità rischia di tornare avanti al 64'. Ancora più vicini al gol i padroni di casa al 69' con Berghuis che approfitta di un rimpallo in area, calcia col sinistro ma coglie il palo a Zoet battuto. Al 78' l'incontro potrebbe ribaltarsi: Bergwijn stoppa di petto smarcandosi in area e quando calcia a botta sicura verso la porta arriva il miracoloso intervento difensivo di Karsdorp che si immola, infortunandosi, ma evitando un gol certo. All'82' il Feynoord torna in vantaggio grazie al colpo di testa di Van der Heijden ma soprattutto grazie alla goal-line technology che segnala che il pallone, apparentemente trattenuto sulla linea da Zoet, è dentro. Padroni di casa avanti 2-1 fra le proteste dei giocatori del PSV. Dopo quattro minuti di recupero il Feyenoord si aggiudica il big match, vola a + 11 sulla squadra di Cocu e tiene a debita distanza l'Ajax. 

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.