Stadio Roma, c'è l'accordo: il nuovo impianto si farà a Tor di Valle

Alla fine il club giallorosso ce l'ha fatta: anche se con un progetto molto ridimensionato, il nuovo impianto sarà realizzato proprio dove era stato stabilito.

413 condivisioni 0 commenti

di

Share

È una stata una giornata interminabile, faticosissima. Ma alla fine la Roma ha raggiunto il suo obiettivo: lo stadio si farà. La riunione in Campidoglio è iniziata alle 19 anziché alle 16 come previsto inizialmente e senza la rappresentanza dei proponenti, chiamati solo successivamente (intorno alle 21.20) quando il Sindaco Virginia Raggi - ristabilita dal malore avuto in mattinata - aveva individuato insieme ai suoi consiglieri un nuovo progetto, sempre a Tor di Valle, da proporre al club giallorosso. Una versione molto ridimensionata rispetto alla precedente, con la cubatura diminuita del 50% e l'abolizione delle torri.

Uno stadio fatto bene

Su questa base sono iniziati i dialoghi tra il Movimento 5 Stelle e i proponenti Baldissoni, Parnasi, Comin e Contasta, in un confronto che nel giro di un'ora ha portato a un post su Facebook della Raggi a celebrare l'accordo raggiunto:

#UnoStadioFattoBene Tre torri eliminate; cubature dimezzate, addirittura il 60% in meno per la parte relativa al Business Park; abbiamo elevato gli standard di costruzione a classe A4, la più alta al mondo; mettiamo in sicurezza il quartiere di Decima che non sarà piu soggetto ad allagamenti; realizzeremo una stazione nuova per la ferrovia Roma-Lido.

Abbiamo rivoluzionato il progetto dello stadio della Roma e lo abbiamo trasformato in una opportunità per Roma. Abbiamo sempre detto di essere favorevoli alla realizzazione dello stadio ma nel rispetto della legge e per il bene della nostra città.

E ancora:

Ci siamo riusciti. Abbiamo evitato il progetto monstre ereditato dalla precedente amministrazione. A Tor di Valle nascerà uno stadio ma moderno, ecocompatibile, all’avanguardia dal punto di vista delle tecnologie ma soprattutto sarà un’opera che rispetterà molto di più l’ambiente e il territorio.

E abbiamo previsto una convenzione con i costruttori: avranno priorità le opere di urbanizzazione utili alla città e ai romani, come la messa in sicurezza dell’area di Decima o il potenziamento della ferrovia Roma-Lido grazie a cui si accorceranno i tempi per andare e venire dal litorale di Ostia. 

Giorno storico per Roma

Subito dopo sono arrivati anche i commenti da parte del direttore generale della Roma, Baldissoni

Voglio ringraziare il sindaco per essere stato qui oggi, è stato un segnale importantissimo per chiudere il lavoro: da parte nostra abbiamo offerto la disponibilità di rivedere l'idea iniziale. Siamo molto orgogliosi, il progetto permetterà alla città di avere un intervento importante. È un giorno storico.

La pensa allo stesso modo anche il presidente James Pallotta, che dopo aver telefonato al Sindaco per farle i complimenti, ha anche diffuso un comunicato ufficiale:

È stato un percorso molto lungo, che potrebbe essere paragonato a quello fatto dai nostri antenati Romani in molte campagne del passato.

Ma la prossima tappa di questo viaggio è di fronte a noi e, per questo, vorrei ringraziare prima di tutto i nostri tifosi. Sono i migliori al mondo. 

Un grande ringraziamento va alla sindaca Virginia Raggi e al vicesindaco Luca Bergamo e a tutti gli altri membri dell’amministrazione, senza dimenticare Luca Parnasi e la sua squadra. 

E più di tutti voglio far sentire il mio grazie a Mauro e a tutto lo staff dirigenziale della Roma, che ha lavorato qui e all’estero, assieme ai giocatori e all’allenatore.

Questa è una serata importante per la Roma. Non vediamo l’ora di costruire uno stadio che Roma possa mostrare a tutto il mondo del calcio.

Forza Roma.

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.