Inter-Roma, ultima chiamata: tra sogno Champions e speranza scudetto

Sono otto i punti che separano le due squadre alla vigilia del match. Pioli: "La Roma è forte, ma lo siamo anche noi". E Spalletti replica sui rigori concessi: "A loro non servono".

La sfida tra Pioli e Spalletti

178 condivisioni 0 commenti

di

Share

Una insegue l'altra, che a sua volta insegue la prima. Sembrerebbe la trama di un poliziesco americano, invece è il big match della 26esima giornata: Inter-Roma. A San Siro parte un treno che si chiama Champions League e la squadra di Pioli non può permettersi di arrivare in ritardo. Una sconfitta contro i giallorossi vorrebbe dire addio all'Europa che conta.

Dall'altra parte ci sono i ragazzi di Spalletti che, dopo aver superato agevolmente il turno di Europa League, sono pronti  a calarsi nuovamente nei panni di seconda forza del campionato. I punti di distanza dalla Juventus sono ben dieci, la Roma non ha altro risultato all'infuori della vittoria.

Qui Inter

Partita fondamentale in chiave Champions League, distante "appena" 6 punti dopo lo stop del Napoli contro la sorprendente Atalanta. Non ci si può nascondere, la classifica parla chiaro: si affrontano la seconda e la quarta della Serie A. Ne è consapevole Pioli che, in conferenza stampa, ha spiegato quanto sia delicato il match di domenica sera:

Che sia importantissima è sotto gli occhi di tutti, noi abbiamo fatto di tutto per arrivare vicini agli avversari finora ma vogliamo provare a insistere e a mettere sotto un avversario molto forte.

Dopodiché il tecnico nerazzurro si è concentrato sulla tattica, esaminando il tipo di partita che ci si aspetta di vedere a San Siro:

Si affronteranno due squadre forti che stanno bene. I numeri delle prestazioni, baricentro, possesso, conclusioni, sono molto vicini e la distanza dei valori in campo non è molta. Entrambe proveranno a esaltare le proprie qualità. vincerà chi saprà colpire l'avversario nei suoi punti deboli

Qui Roma

Così come nella partita d'andata, anche dopo il giro di boa Spalletti conferma le sue impressioni sull'Inter:

Erano una squadra forte prima e lo sono anche adesso. Hanno trovato il loro equilibrio, Pioli è molto bravo, capace, lo sanno tutti nel mondo del calcio. Sa parlare di tattica e sa essere convincente.

Poi il tecnico giallorosso si è soffermato sulla piccola polemica della disparità dei rigori concessi alla due squadre (12 contro 2). L'allenatore toscano ha lanciato una piccola frecciatina ai colleghi Sarri e Pioli:

Loro sono allenatori forti e possono permettersi qualche handicap, noi più deboli dobbiamo colmare la differenza con quelli bravi.

Probabili formazioni

Solo due dubbi di formazione per Stefano Pioli, che schiererà la sua Inter con il consolidato 4-2-3-1. Il primo riguarda il terzino sinistro, con Nagatomo in vantaggio su Ansaldi. Mentre l'altro è sulla trequarti. Brozovic ha recuperato dall'infortunio, ma Joao Mario è favorito sia sul croato che su Banega per una maglia da titolare. Miranda non ci sarà, al suo posto Medel al centro della difesa.

Spalletti va avanti spedito con il 3-4-2-1. Sono da valutare le condizioni di Manolas, uscito malconcio dalla sfida di giovedì contro il Villarreal. Se il greco non ce la dovesse fare, l'alternativa si chiama Thomas Vermaelen. In mediana De Rossi dovrebbe essere preferito a Paredes, mentre continueranno a sedersi in panchina sia Perotti che El Shaarawy.

INTER (4-2-3-1)Handanovic; D'Ambrosio, Murillo, Medel, Nagatomo; Gagliardini, Kondogbia; Candreva, Joao Mario, Perisic; Icardi. All. Pioli.

ROMA (3-4-2-1)Szczsesny; Manolas, Fazio, Rudiger; Bruno Peres, Strootman, De Rossi, Emerson Palmieri; Salah, Nainggolan; Dzeko. All. Spalletti.

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.