Cantona, nessun pentimento: "Dovevo colpire più forte quel tifoso"

La leggenda del Manchester United torna con la mente a quel colpo di kung-fu al tifoso del Crystal Palace, Matthew Simmons: "Entrambi abbiamo imparato qualcosa".

Eric Cantona e lo storico colpo di kung-fu a Matthew Simmons

2k condivisioni 0 commenti

di

Share

Di calci Eric Cantona ne ha dati tanti nel corso della sua carriera, ma ce n'è uno in particolare che è rimasto nella storia. È quello che ha rifilato a Matthew Simmons, tifoso del Crystal Palace che nel 25 gennaio 1995 diventò famoso proprio per aver ricevuto quel colpo di kung-fu da parte dell'attaccante del Manchester United a Selhurst Park. Il sostenitore dei Glaziers se la prese verbalmente con Cantona, appena espulso, che reagì in modo spropositato colpendolo più volte.

Nove mesi out

L'epilogo fu una condanna di 7 giorni di carcere per Simmons e due settimane (poi ridotte a 120 ore di servizi sociali) per il calciatore. A livello sportivo, invece, quel gesto costò ben 9 mesi di squalifica per The King.

Sono stati davvero tanti mesi - ha commentato lo stesso Cantona - e ho faticato molto. Ma grazie a Ferguson siamo riusciti comunque a vincere il Double (Premier League ed FA Cup, ndr) con una nuova generazione.

Nessun rimpianto

Indubbiamente è stata una brutta pagina della sua carriera, ma che ha contribuito a far entrare nel mito il personaggio Cantona, ancora oggi amatissimo dai tifosi dei Red Devils e dagli appassionati del mondo del calcio in generale. E a distanza 22 anni, Eric ha ancora le idee abbastanza chiare riguardo quell'episodio, come confermano le sue parole in un'intervista rilasciata a Manchester:

Come ho già detto in passato, penso che avrei dovuto prenderlo a calci più forte. Ma magari domani penserò un'altra cosa. Non posso pentirmene, è stata una bella sensazione. Ho imparato tanto da quello che è accaduto e credo che lo stesso possa dire anche lui (Simmons, ndr).

E su quest'ultimo aspetto, a dir la verità ne siamo convinti un po' tutti.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.