Alla scoperta di Mbappé: la nuova stellina che somiglia ad Henry

Ha segnato i suoi primi gol in Champions League al Manchester City. I record infranti, gli occhi di Barcellona e Real Madrid su di lui. E pure l'Arsenal lo segue...

Monaco, immagine del gol di Mbappé

2k condivisioni 0 commenti

di

Share

Gli ottavi di finale tra Manchester City e Monaco hanno saputo regalare emozioni. Gli inglesi hanno vinto 5-3 l’andata degli ottavi con una grande prova, i francesi sono usciti sconfitti con la speranza di poter fare l'impresa al ritorno. Cosa che poi, puntualmente è accaduta: 3-1 e francesi ai quarti. Il tecnico dei francesi Jardim ci ha creduto, ha visto i suoi tenere testa ai Citizens e soprattutto ha avuto la conferma di avere a disposizione un talento vero in squadra: Kylian Mbappé, già soprannominato il nuovo Henry.

Il profilo di Mbappé

Mbappé è un classe ’98, francese ma con chiare origini camerunesi. Il papà è un dirigente dell’AS Bondy, la mamma una giocatrice di pallamano, l’altro fratello anche lui calciatore. Lo sport è nel suo DNA. Inizia proprio nel Bony, poi passa nelle giovanili del Monaco. Ala sinistra veloce, prima punta con ottima tecnica e dribbling. Ecco che arrivano i primi paragoni. Facile pensare subito a Thierry Henry con queste caratteristiche.
Il 2 dicembre del 2015, con la maglia del monegaschi, debutta in Ligue 1: Mbappé diventa il giocatore più giovane a vestire la maglia del club. Il 20 febbraio del 2016 arriva anche la prima rete tra i professionisti: a 17 anni e 62 giorni, è il marcatore più giovane della storia del Monaco. Il precedente record era proprio di Henry. 
Nella passata estate Mbappé veste la maglia della Francia con cui gioca l’Europeo Under 19. Cinque gol in 5 partite, i Galletti battono l’Italia in finale e al collo si mettono l’oro. Un finale di stagione incredibile.

KM29 🤙🏽✌🏽

A post shared by Kylian Mbappé (@k.mbappe29) on

Diventato grande

Il tecnico Leonardo Jardim se lo tiene stretto e gli affida l’attacco al fianco di quella tigre di Falcao. Sono una bella coppia, simili ma diversi. Attaccanti moderni in un calcio che non prevede più la classica punta centrale. Ma girano, non danno punti di riferimento, hanno tecnica incredibile e fanno gol. Ad oggi per il baby Kylian il rendimento parla chiaro: 31 presenze totali, 17 gol e 10 assist. Non male per un 18enne.

Notti Champions

Jardim lo sceglie per affiancare Falcao nel match contro il Manchester City. Stones e Otamendi impazziscono, lui segna anche un gol. Record sfiorato: con la rete ai Citizens è il secondo francese più giovane a segnare in Champions League (18 anni e 2 mesi). Prima di lui c’è solo Karim Benzema (17 anni e 11 mesi). Pure Guardiola gli fa i complimenti. Al ritorno, il ragazzo stupisce ancora: suo il gol che dopo otto minuti apre la strada alla rimonta francese.

Calciomercato: tutti pazzi di lui

Tutti lo vogliono. In primis Barcellona e Real Madrid. In estate si vocifereva di un’offerta di 40 milioni di euro rifiutata dal Monaco. Gli assalti del calciomercato ripartiranno a breve. Ma curioso è quello che sta accadendo in queste ore a Londra, sponda Arsenal. I tifosi sono completamenti impazziti per Mbappé: sognano di vederlo con la maglia dei Gunners proprio come Henry.
E Wenger, tempo fa, ammetteva fiero:
Lo conosciamo molto bene, sta crescendo. Penso che abbia prolungato il suo contratto nella scorsa stagione con il Monaco, quindi sarà il club a decidere il suo futuro. Potrebbe essere un altro Thierry Henry.
E se lo dice lui, c’è da credergli. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.