Messi vola in Egitto: la stella del Barcellona contro l'epatite C

La stella del club blaugrana, dopo due rinvii, raggiunge Il Cairo e partecipa all'iniziativa benefica "Tour n' Cure" in favore della lotta mondiale all'epatite C.

308 condivisioni 0 commenti

di

Share

Al terzo tentativo, Lionel Messi arriva in Egitto. Dopo circa 5 ore di volo, la stella argentina del Barcellona è atterrato ieri al Cairo, dove ha poi partecipato all'evento promozionale "Tour N'Cureorganizzato da un agenzia di viaggi per sensibilizzare la lotta contro l'epatite C nel paese arabo.

Viaggi rimandati

Inizialmente la sua partecipazione era prevista per dicembre, ma non se ne fece più nulla perché a ridosso della partenza della Pulcela capitale egiziana fu colpita da un attentato terroristico in una chiesa ortodossa copta nel quale persero la vita oltre venti persone. Tutto era stato rinviato poi a una settimana fa, ma anche in questo caso il viaggio è saltato, stavolta per scelta di Messi che ha preferito posticipare per via dell'umiliante sconfitta in Champions League contro il Paris Saint-Germain. Ma finalmente il capitano dell'Argentina, approfittando dei giorni di riposo concessi da Luis Enrique, è arrivato in Egitto accompagnato dai fratelli Rodrigo e Matías, più il suo responsabile del marketing, Paul Negre. 

Prima di partecipare all'evento (che in passato è stato presenziato anche da Dani Alves), il "gruppo Messi" ha approfittato del soggiorno nella terra dei faraoni per visitare l'interno delle piramidi di Giza. Tutti gli spostamenti dell'argentino si sono sviluppati con una maxi-scorta, composta da una ventina di veicoli tra auto blindate, furgoni e motociclette.

L'appello

Subito dopo aver partecipato attivamente all'evento, sul suo profilo Facebook ufficiale Messi ha lanciato un messaggio importante:

I farmaci per l'epatite C salvano vite, finiamola con le liste d'attesa.

L'obiettivo dell'iniziativa Tour n' Cure, infatti, è proprio quello di abbattere le infinite liste d'attesa, per permettere di procedere con un'assistenza tempestiva verso le persone che ne hanno bisogno. Con la voce di Messi, il messaggio avrà certamente più risonanza.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.