UFC, Gustafsson: "Voglio il rematch con Jon Jones. Il 2017 il mio anno"

A tre anni e mezzo di distanza dall'incredibile match con Jon Jones, Alexander Gustafsson grida ancora vendetta. Che il 2017 sia l'anno giusto per il titolo?

Alexander Gustafsson after a win Copyright: USA Today Sports

199 condivisioni 0 commenti

di

Share

Alexander Gustafsson è uno di quei fighter di cui si erano perse le tracce nell'ultimo periodo. Dopo la bella vittoria su Jan Blachowicz lo scorso settembre e a seguito dell'infortunio che gli ha impedito di affrontare Antonio Rogerio Nogueira, lo svedese è un po' sparito dai radar, dedicandosi ad una ripresa fisica completa.

Un 2015 da dimenticare, un 2016 sfortunato e un 2017 tutto da vivere: questo in soldoni il pensiero di Gustafsson, che spera di tornare protagonista nell'anno appena cominciato, tentando nuovamente quella scalata titolata che per ben due volte lo ha portato a uscire sconfitto ma con molti meriti e qualche recriminazione sui verdetti. A detta di molti, infatti, il match contro Daniel Cormier era stato vinto proprio dal biondo atleta nordico, che si è trovato defraudato di un titolo che avrebbe oggettivamente meritato.

Acqua passata comunque: non c'è spazio per alcun rimorso nel cuore di Alexander, che dal canto suo auspica soltanto - come dichiarato ai microfoni di FloCombat - un rientro da protagonista nel più breve tempo possibile.

Ad oggi aspetto ancora una chiamata da parte di UFC. Nel frattempo sto riorganizzando le mie priorità a seguito dell'ormai prossima nascita del mio primogenito. Sono un po' deluso dal non aver ricevuto una chance per combattere a Londra (all'evento del prossimo 18 di marzo, ndr), ma non sarà certo questo a buttarmi giù. Continuo a tenermi occupato in palestra, in attesa che la promotion mi proponga una lotta all'altezza. Un match con Texeira, ad esempio, avrebbe assolutamente senso. Menziono Glover, ma il discorso vale per qualsiasi altro top fighter di categoria che potrebbe portarmi a fare un passo in avanti nei ranking.

Glover Texeira colpisce violentemente Jared Cannonier con un diretto, nel match vinto dal primo a UFC 208.

La rivincita con Jon Jones? Chiaramente continua ad essere al centro dei miei pensieri. Prima o poi sarà inevitabile, e posso dirvi che, se dipendesse da me, lo affronterei anche subito. Non discuto l'argomento con UFC da un po', tuttavia parliamo di un incontro che tutti i fans vorrebbero vedere. Ovvio come questo rappresenterebbe una manna dal cielo anche in termini di vendite. La cosa è inevitabile: prima o poi io e Jones ci affronteremo di nuovo. Spero che il 2017 possa essere il mio anno. Mi sono lasciato alle spalle parecchi infortuni, e voglio combattere più incontri possibile, in modo tale da conquistare finalmente la cintura. Bader? Ha fatto bene ad andare al Bellator.

Ottimista e determinato. Alexander Gustafsson è pronto a riprendere da dove aveva lasciato, prima che infortuni e vicissitudini lo tenessero lontano dall'ottagono per più tempo del previsto. Quale sarà la prossima mossa dello svedese? Probabile, a questo punto, che l'incontro con Texeira possa concretizzarsi già nel corso dei prossimi mesi, specie qualora il brasiliano non mostrasse alcuna remora nell'affrontare l'ex title contender della categoria massimi-leggeri.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.