Bundesliga, Hecking lancia l'idea: "Nel recupero col tempo effettivo"

Dopo le polemiche per il gol di Lewandowski in Bayern Monaco-Hertha Berlino, in Bundesliga cercano una soluzione. Si potrebbe giocare il recupero col tempo effettivo.

Il tempo effettivo nel recupero? Questa l'idea di Dieter Hecking. In Bundesliga se ne discute

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

Polemiche, tante polemiche. Perché quando il Bayern Monaco segna all’ultimo secondo non può essere altrimenti. Si è parlato tanto dello sputo che ha colpito Carlo Ancelotti e del suo successivo dito medio rivolto alla tribuna dell’Hertha Berlino. Si è discusso parecchio anche del recupero. Mai nella storia della Bundesliga era stato segnato un gol al 96’. Recupero troppo lungo? Ora però va trovata una soluzione. Dieter Hecking, tecnico del Borussia Mӧnchengladbach che domani giocherà contro la Fiorentina in Europa League, ha una soluzione: perché nel recupero non si passa a giocare col tempo effettivo?

L’idea

Troppo spesso nel recupero si smette di giocare a calcio. Palloni che volano in tribuna. Giocatori che stanno a terra doloranti (più o meno…). Per questo gli arbitri spesso prolungano il recupero. Aumentando di conseguenza anche le polemiche. La soluzione ce l’ha Hecking:

Noi allenatori dobbiamo far sì che i giocatori lascino perdere le simulazioni e che restino a terra solo se davvero infortunati. Gli arbitri ormai non sanno più quando fermare il gioco. Se giocatori come Sabitzer del Lipsia restano a terra un'eternità, c'è il rischio che uno che si fa male davvero non venga soccorso. Sarebbe giusto se il recupero si giocasse col tempo effettivo. Che senso ha il recupero se poi si perde tempo?

Vota anche tu!

Nel recupero col tempo effettivo: idea giusta?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Possibile che la Federazione tedesca prenda in considerazione la proposta. E che si cerchi una soluzione. Perché al momento ci sono solo polemiche. Tante polemiche. Perché quando il Bayern Monaco segna all’ultimo secondo non può essere altrimenti.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.