Champions League, ottavi di finale: è il turno della Juventus

Stasera di scena Bayer Leverkusen-Atletico Madrid e Manchester City-Monaco, domani tocca a Siviglia-Leicester e Porto-Juventus che chiuderanno la fase di andata.

Ottavi di finale di Champions League, Juve sul campo del Porto

186 condivisioni 0 commenti

di

Share

L'inno di Tony Britten è pronto a risuonare negli stadi di Leverkusen, Manchester, Porto e Siviglia: torna la Champions League. In programma questa sera e domani le ultime quattro partite che andranno a completare l'andata degli ottavi di finale. Dopo il Napoli sconfitto 3-1 al Bernabeu la settimana scorsa, ora spetta alla Juventus provare a tenere alta la bandiera italiana. 

Si parte stasera con Bayer Leverkusen contro Atletico Madrid. In contemporanea all'Etihad i padroni di casa del Manchester City ospitano il Monaco di Jardim. Ventiquattro ore più tardi grande attesa per la Juventus impegnata in casa del Porto, a chiudere il quadro il Leicester di Ranieri chiamato all'impresa al Ramón Sánchez Pizjuán contro il Siviglia.

Bayer Leverkusen-Atletico Madrid

I vice-campioni d'Europa dell'Atletico Madrid ricominciano più o meno dove hanno terminato la fase a gironi, affrontando una tedesca. I Colchoneros, impegnati sul campo del Bayer Leverkusen, sono reduci a livello europeo dalla sconfitta sul campo del Bayern Monaco, che vincendo 1-0 ha macchiato il cammino fino a quel momento immacolato (cinque vittorie su cinque partite) degli uomini di Simeone. 

I padroni di casa arrivano a questa sfida dopo due vittorie consecutive in cui il Chicharito Hernandez ha segnato 4 volte. Sarà lui l'osservato speciale dell'attuale miglior difesa - al pari della Juventus con soli 2 gol subiti - dell'intera Champions League. 

Manchester City-Monaco

La capolista della Ligue 1 sfida la seconda forza della Premier League: Manchester City-Monaco, come ha evidenziato l'allenatore dei Citizens Pep Guardiola, sarà un match equilibrato, che mette a confronto due squadre in salute. I valori tecnici pendono dalla parte dei padroni di casa, ma lo spirito umile, volenteroso e combattivo dei francesi non è da sottovalutare. 

Il Monaco spaventa, soprattutto in attacco con i vari Falcao, Carrillo, Germain e Mbappé, ribattezzato "nuovo Henry". Ma il Manchester City può cercare e trovare facilmente motivi per pensare positivo e sperare di mettere in discesa il ritorno. Guardiola non potrà contare sull'astro nascente Gabriel Jesus, out per infortunio. Dovrà "accontentarsi" del talento e del fiuto del gol di Sergio Aguero.

Tecnico e attaccante Manchester City
Pep Guardiola e Sergio Aguero

Porto-Juventus

Nell'avvicinamento a questa sfida il Porto ha ricordato alla Juventus di aver già eliminato, per di più a sorpresa, un'altra squadra italiana: la Roma ai preliminari (1-1 in Portogallo, 0-3 all'Olimpico). Ma non c'era bisogno di promemoria, il livello di concentrazione degli uomini di Allegri è già massimo, sanno di andare incontro a una trasferta a dir poco ostica. Come ha avvertito Bonucci in conferenza stampa, servirà la migliore Juventus per conquistare l'intero bottino e magari rendere una formalità la partita a Torino.

Due portieri
Sfida tra portieri: Casillas vs Buffon

Dopo il cambio di modulo a trazione super offensiva con Dybala, Higuain, Mandzukic e Cuadrado in campo contemporaneamente, i bianconeri non hanno sbagliato un colpo. I portoghesi sono una squadra giovane che al Dragao ha saputo schiantare il Leicester (già qualificato) campione in carica di Premier League 5-0. Tanta curiosità anche per il confronto tra i pali Casillas e Buffon.

Siviglia-Leicester

Difficile capitare in uno stadio peggiore per il Leicester, ospite del Siviglia in quel Ramón Sánchez Pizjuán. Gli spagnoli davanti al pubblico amico hanno costruito un vero e proprio fortino vincendo in Liga 9 volte su 11. Nelle mani di Jorge Sampaoli ci sono tanti di quei talenti da perdere il conto, eppure l'allenatore argentino si è dimostrato capace di saperli utilizzare sempre nel migliore dei modi.

La squadra che si presenta sul campo del Siviglia è una lontana parente di quella che incantava e trionfava quasi un anno fa in Premier League. Grazie a quel successo la panchina di Claudio Ranieri è ancora salva, ma il disastroso cammino stagionale va interrotto in qualche modo. Le Foxes sono solamente un punto sopra la zona retrocessione e non hanno mai vinto né segnato in Premier League nel 2017.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.