UFC, Cris Cyborg è pronta a tornare in scena: sospensione retroattiva

La sospensione subita da Cris Cyborg sarà retroattiva, vista la condizione medica della brasiliana. Lo spironolactone era stato regolarmente prescritto.

Cris Cyborg rientrerà presto in UFC

28 condivisioni 0 commenti

di

Share

Cris Cyborg tornerà nell’ottagono UFC prima di quanto pronosticato. Un commissario USADA ha spiegato che l’uso terapeutico dello spironolactone garantisce l’esenzione dalla squalifica. La sospensione, minima, è retroattiva quindi Cyborg potrebbe tornare a combattere già da adesso. Justino, 31 anni, era stata fermata per un anno, ma fra la retroattività del test e l’esenzione per problemi di salute potrà tornare prima del previsto. Secondo quanto dichiarato da USADA:

Dopo un'accurata indagine sulle circostanze che hanno preceduto i risultati dei test, discutendo anche col suo medico e in accordo alle sue raccomandazioni, l’agenzia ha accettato la spiegazione dell’utilizzo della sostanza come diuretico per il trattamento di una legittima condizione medica. Ciononostante, visto che lo spironolactone è proibito dalla politica USADA, l’agenzia ha avvertito Cyborg che l’uso della sostanza senza esenzione medica viola la politica antidoping UFC, ma visto che la Justino ne ha fatto solo uso medico la sospensione sarà retroattiva. USADA riconosce che nel corso della carriera di un atleta si può andare incontro a malattie o condizioni mediche che richiedono trattamenti particolari, l’agenzia permette l’utilizzo di sostanze altrimenti proibite qualora vi fosse una condizione particolare che lo richieda. L’agenzia tuttavia avverte gli atleti che solo e soltanto tramite l’esenzione medica non si andrà incontro a provvedimenti.

cyborg
Cris "Cyborg" Justino, 31 anni

Dopo aver confermato che la sostanza incriminata era servita a Justino per una particolare condizione medica, Cyborg ha pubblicato una dichiarazione sul suo profilo Facebook ufficiale.

Sono molto felice che USADA si sia presa il suo tempo per giudicare in maniera attenta i dettagli del mio caso d’esenzione e che sia stata d’accordo riguardo l’utilizzo della sostanza prescritta che è sempre stata giustificata in termini medici. Ora sono pronta a tornare e a dimostrare di essere la numero uno pound for pound nelle MMA femminili. Voglio ringraziare i miei fan per il supporto, non è stato un periodo facile per me.

Da poco è stata assegnata la cintura inaugurale della categoria dei pesi piuma, in un match non privo di polemiche svoltosi a UFC 208 fra Holly Holm e Germaine de Randamie. È stata la fighter olandese ad uscire col braccio alzato e la cintura stretta intorno alla vita. Adesso la fenomenale brasiliana tenterà senz'altro di strappare quell'alloro che fan e addetti ai lavori sanno appartenere solo a lei.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.