Liga, la classifica dei marcatori: Messi scavalca Suarez

Il Barcellona supera in extremis il Leganes grazie a una doppietta di Leo che allunga in vetta alla classifica cannonieri della Liga. Tripletta per Gameiro, primo gol di Zaza.

Messi

503 condivisioni 0 commenti 5 stelle

di

Share

La ventitreesima giornata del campionato spagnolo terminerà soltanto lunedì sera con il match fra Malaga e Las Palmas, ma la classifica dei cannonieri della Liga si sta dimostrando sempre più affare privato fra i due moschettieri del Barcellona.

Messi è solo al comando

La scorsa settimana i Blaugrana avevano sbancato 0-6 il campo del Deportivo Alaves e quindi, a rigor di logica, il match interno contro il derelitto Leganes (reduce da 3 sconfitte di fila e senza vittorie da 3 mesi) poteva far pensare a una pioggia di reti. Ma in mezzo c’era stato il martedì da leoni del Psg e le scorie di Parigi si sono viste eccome.

Il Barcellona va subito in vantaggio con un’azione targata MSN, partita da Neymar, proseguita da Luis Suarez e chiusa in gol da Lionel Messi. Tutto facile? Nemmeno per idea. Gli uomini di Luis Enrique non sono brillanti, i fantasmi di Parigi aleggiano sul campo e il Leganes ne approfitta al 71’ pareggiando con Lopez. Ci vuole un calcio di rigore nel finale per dare il successo al Barcellona. Lo trasforma ancora lui, Messi, che esulta con rabbia e si porta da solo al comando della classifica dei marcatori della Liga, scavalcando il compagno di squadra Luis Suarez rimasto a secco.

La classifica dei marcatori

Gameiro va di fretta

Grande prestazione di Kevin Gameiro sul terreno dello Sporting Gijon. Il francese gioca solo 28 minuti, ma riesce nell’impresa di segnare 3 gol nello spazio di 5 minuti, schiantando la squadra di Ferrer e raggiungendo il bomber designato della squadra, il connazionale Antoine Griezmann, al quinto posto della classifica dei cannonieri della Liga a quota 9.

Bentornati Bale e Zaza

Anche Gareth Bale non ha avuto molti minuti a disposizione sabato contro l’Espanyol: al rientro in campo a tre mesi dall’infortunio, al gallese del Real Madrid sono bastati 13 minuti per tornare anche al gol. Segnando all’84’, ha messo il match in cassaforte (2-0), dopo la rete iniziale di Morata. Gol liberazione anche per Simone Zaza, primo di questa travagliata stagione per il bomber di Policoro che, attraversata la Premier League senza lasciare il segno, è finalmente riuscito a segnare con la maglia del Valencia che ha battuto 2-0 l’Athletic Bilbao. L’ultimo gol di Zaza datava 1° maggio: Juventus-Carpi 2-0.

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.