Belgrado, cori razzisti a Everton Luiz: il brasiliano esce in lacrime

Durante il derby, i tifosi del Rad hanno preso di mira il difensore del Partizan con cori e ululati: al termine della partita il brasiliano ha lasciato il campo piangendo.

Le lacrime di Everton Luiz

391 condivisioni 0 commenti

di

Share

Un altro episodio di razzismo si è consumato su un campo di calcio. Stavolta siamo in Serbia: durante il sentito derby tra Rad Belgrado e Partizan (finito 1-0 per gli ospiti), i tifosi di casa hanno intonato cori razzisti all'indirizzo di Everton Luiz. L'arbitro è stato costretto a sospendere il match, fino a quando l'intervento degli steward ha posto fine agli ululati. A fine partita il brasiliano ha lasciato il campo in lacrime, consolato dal portiere e compagno di squadra Kljajic.

Prima di abbandonare il campo però, Everton Luiz ha mostrato il dito medio ai tifosi del Rad, trattenuti a stento dalla polizia. Nel post partita il centrocampista ha espresso il proprio stato d'animo, spiegando l'accaduto:

Ho subito cori razzisti per tutti e 90 i minuti e mi ha sconvolto anche l'atteggiamento dei calciatori avversari, che hanno assecondato i propri tifosi. Mi hanno attaccato tutti quanti. Voglio dimenticare quanto accaduto il prima possibile. Amo la Serbia e la sua gente, per questo ho pianto. Ma per favore, dite no al razzismo.

Un appello che viene da profondo del cuore. Il brasiliano è stato poi difeso anche dal proprio allenatore che, a fine partita, ha commentato il gesto del suo calciatore:

È un ritorno alla realtà per il calcio serbo. Everton non avrebbe dovuto reagire. Ma qualcuno lo ha provocato, o sbaglio?

A testimonianza di quanto detto dal tecnico del Partizan, negli ultimi anni in Serbia ci sono stati molteplici episodi di razzismo. Nel 2012, ad esempio, durante una partita dell'Under 21 inglese a Belgrado, i calciatori di colore Sterling e Rose sono stati vittime di cori e insulti. Una piaga che non accenna ad estinguersi.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.