NBA, le incredibili certezze di Kyrie Irving: "La terra è piatta"

Il campione dei Cleveland Cavaliers non ha dubbi: "Ci sono tante cose che diamo per scontate. Io invece mi informo. Credetemi: la terra è piatta". L'ironia dei social.

Irving

697 condivisioni 0 commenti

di

Share

Kyrie Irving è il play maker-guardia dei Cleveland Cavaliers. Per semplificare, lui sta a LeBron James come Iniesta sta a Messi, il cervello della squadra, insomma. È uno che ha vinto il titolo NBA 2016, che a 24 anni ha già giocato 4 volte l'All-Star Game, di cui una da Mvp, che in sei stagioni nella Nba è sempre partito titolare, fin dalla prima partita. Un cervello, oltre che un fisico, nato per il basket.

LeBron James e Kyrie Irving

Ma Kyrie, a differenza di qualche suo collega, è convinto che la vita non sia tutta in quella palla a spicchi arancioni che sa manovrare come pochi altri al mondo. Kyrie è uno a cui piace leggere e informarsi sulle cose del mondo, senza fermarsi alle apparenze. Lui è un divoratore di pagine sul web e adora condividere ciò che apprende con i compagni Richard Jefferson e Channing Frye e con la giornalista di Fox Sports Ohio Allie Clifton. Nelle lunghe trasferte aeree da una città all'altra degli Stati Uniti, i quattro registrano un podcast, che poi va in onda nella trasmissione Road Trippin.

Kyrie Irving e LeBron James

Si tratta di chiacchierate sugli argomenti più svariati, dai figli ai nomi finti che i giocatori usano al check-in degli hotel per evitare gli scocciatori, parole in libertà per passare il tempo, insomma. Dell'ultimo Road Trippin, però, sta parlando tutta l'America e non solo, perché Kyrie l'ha detta un po' troppo grossa:

Ragazzi, ma voi davvero pensate che la Terra sia rotonda? Datemi retta: la Terra è piatta (erano in aereo, ndr). 

E quando si è accorto che Richard e Channing la prendevano sul ridere, si è fatto serio:

La gran parte di quello che ci viene insegnato a scuola in realtà è falso e andrebbe verificato in modo indipendente su internet come faccio io: è pazzesca la quantità di informazioni che puoi trovare.

Nonostante i compagni cercassero di arginarlo, Irving era ormai un fiume in piena:

Tutto quello che mandano nello spazio non torna, semplicemente non torna. Ci indirizzano verso quello che vogliono farci credere, ma la verità è lì davanti, bisogna solo andarla a cercare. Come faccio io, che penso in modo libero. Per esempio, come posso credere allo sbarco sulla Luna se l'impronta di Neil Armstrong non corrisponde alla sua suola? Ma ci sono mille altri esempi!

Inutile dire che in pochi minuti Irving è diventato il bersaglio dei commenti sui social in tutto il mondo: i più benevoli gli consigliavano di limitarsi a pensare al campo da basket. Lì davvero, con quel globo a spicchi in mano, Kyrie non ha eguali.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.