Valentino Rossi, 38 anni sempre al massimo: i record ancora da battere

A 38 anni suonati, in questa stagione il Dottore potrebbe diventare il pilota più vecchio a vincere un gran premio in MotoGP. Intanto si gode il compleanno a Phillip Island.

Il 9 volte iridato, Valentino Rossi

92 condivisioni 0 commenti

di

Share

Gli anni passano, ma la voglia è quella di un ragazzino che ha ancora tutto da dimostrare. Non bastano i 9 titoli mondiali, le 114 vittorie, i 221 podi e le 64 pole position. La fame è la stessa che lo portò a conquistare il primo gran premio della sua carriera. Era il 18 agosto 1996 e, a più di vent'anni di distanza, Valentino Rossi è ancora lì. Sempre in sella, con nuovi obiettivi da conquistare.

Record da battere

Decimo mondiale

L'obiettivo principale è quello di tornare sul tetto del mondo. Dopo aver chiuso il mondiale al secondo posto per due anni consecutivi, il 'Dottore' vuole mettersi alle spalle il resto della compagnia per la 10 volta in carriera. E per farlo, si affida anche alla cabala: dei nove titoli vinti, sei sono arrivati in un anno dispari.

In caso di successo, Rossi diventerebbe il più anziano campione del mondo della classe regina, strappando dalle mani di Leslie Graham. Un record che resiste dal 1949: il pilota britannico quell'anno vinse 37 anni e 340 giorni.

Sulle stessa lunghezza d'onda c'è un altro primato che sarebbe ancora più incredibile del precedente. Valentino Rossi sarebbe l'unico pilota a vincere in titolo a distanza di 20 anni dal primo trionfo (conquistò il mondiale 125 nel 1997). Attualmente il record appartiene ad Angel Nieto: lo spagnolo si laureò campione per la prima volta nel 1969, mentre l'ultimo successo risale a 15 anni dopo, nel 1984.

Agostini è più vicino

Impensabile poter avvicinare il re del motociclismo, Giacomo Agostini, vincitore di 15 titoli mondiali tra 350 e 500. E anche per quanto riguarda il record di vittorie, non sarà facile raggiungerlo: Ago è primo a quota 123, mentre Valentino segue a 114. Se si considerano solo le vittorie in classe regina il divario scende a sette lunghezze: 62 contro 55.

Anche se al pilota di Tavullia basta vincere una singola gara per centrare un doppio primato: quello di pilota più anziano a vincere una gara di classe regina (battendo Nello Pagani che a 37 anni e 328 giorni vinse il GP Nazioni 1949 della 500 con la Gilera), e quello di rider più anziano a vincere una gara della MotoGP (battendo Troy Bayliss, che a 37 anni e 213 giorni conquistò a sorpresa il GP Valencia 2006 in sella alla Ducati).

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.