Basket, Coppa Italia: Reggio Emilia e Milano prime semifinaliste

La Grissin Bon supera 63-61 in volata una coraggiosa Betaland Capo d'Orlando, l'EA7 soffre e supera Brindisi sulla sirena 77-75.

Rimas Kaukenas, protagonista della vittoria di Reggio su Capo d'Orlando

19 condivisioni 0 commenti

di

Share

Grissin Bon Reggio Emilia - Betaland Capo d'Orlando 63-61

Nel primo quarto di finale Reggio Emilia supera Capo d'Orlando dopo una partita equilibrata, decisa solo nel finale da due tiri liberi di Amedeo Della Valle. 63-61 il risultato sul parquet allestito dalla Legabasket all'interno di un padiglione della Fiera di Rimini, location insolita e particolare, dove la Serie A fa il suo esordio assoluto.

La "Fiera del basket" inizia con Reggio che prova a scappare a inizio secondo quarto con un parziale di 7-0, immediatamente ricambiato da Capo, che tutto è fuorché uno sparring partner e approfitta della maggior pressione sugli avversari (chiamati alla vittoria “d'obbligo”) per non mollare mai la partita. Anzi, ne tiene il comando per buona parte del secondo tempo. Nel finale, punto a punto, a deciderla – sul -6 Reggio – ci pensa Kakuenas a tenere a galla Reggio, che firma il definitivo +2 grazie a due liberi di Della Valle negli ultimi 10” di partita, che regalano a Reggio la qualificazione alla semifinale.

EA7 Emporio Armani Milano - Due Palme Brindisi 77-75

Nella seconda partita tra Milano e Brindisi, sulla carta scritta, l'EA7 fa più fatica del previsto a scrollarsi di dosso una Due Palme molto produttiva da dietro l'arco. Primo quarto senza storia: l'Olimpia schiaccia sull'acceleratore e si trova facilmente a +10. Altra favola il secondo parziale, con l'outsider che trova fiducia da tre punti e mette la testa avanti prima di fine tempo, chiuso comunque a +1 da Milano grazie a un canestro dall'angolo di Pascolo (ancora una volta tra i più positivi).

Nonostante una superiorità fisica e tecnica a tratti schiacciante, Milano si incarta su se stessa perdendo lucidità e dando la possibilità a Brindisi di allungare. La Due Palme (così sponsorizzata in occasione di queste Final8, al posto del consueto “Enel”) non ha sufficienti forze per allungare oltre i 4 punti di vantaggio ma resta aggrappata alla partita fino all'ultimo quarto, spinta da un pubblico entusiasta e molto “educato”. Repesa trova nella grinta di Fontecchio e nelle giocate di Kalnietis il +4, ma non è finita: Goss firma il -1 (72-71) e gli ultimi 2' sono al cardiopalma. La decide Milan Macvan prima con una tripla da 8 metri a meno di un minuto dalla sirena e poi col tap-in del 77-75 dopo il pareggio a 5” dalla fine di Scott. L'Olimpia raggiunge Reggio Emilia in semifinale, in programma sabato alle 18.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.