Basket, Coppa Italia: Reggio Emilia e Milano prime semifinaliste

La Grissin Bon supera 63-61 in volata una coraggiosa Betaland Capo d'Orlando, l'EA7 soffre e supera Brindisi sulla sirena 77-75.

Rimas Kaukenas, protagonista della vittoria di Reggio su Capo d'Orlando

19 condivisioni 0 commenti

di

Share

Grissin Bon Reggio Emilia - Betaland Capo d'Orlando 63-61

Nel primo quarto di finale Reggio Emilia supera Capo d'Orlando dopo una partita equilibrata, decisa solo nel finale da due tiri liberi di Amedeo Della Valle. 63-61 il risultato sul parquet allestito dalla Legabasket all'interno di un padiglione della Fiera di Rimini, location insolita e particolare, dove la Serie A fa il suo esordio assoluto.

La "Fiera del basket" inizia con Reggio che prova a scappare a inizio secondo quarto con un parziale di 7-0, immediatamente ricambiato da Capo, che tutto è fuorché uno sparring partner e approfitta della maggior pressione sugli avversari (chiamati alla vittoria “d'obbligo”) per non mollare mai la partita. Anzi, ne tiene il comando per buona parte del secondo tempo. Nel finale, punto a punto, a deciderla – sul -6 Reggio – ci pensa Kakuenas a tenere a galla Reggio, che firma il definitivo +2 grazie a due liberi di Della Valle negli ultimi 10” di partita, che regalano a Reggio la qualificazione alla semifinale.

EA7 Emporio Armani Milano - Due Palme Brindisi 77-75

Nella seconda partita tra Milano e Brindisi, sulla carta scritta, l'EA7 fa più fatica del previsto a scrollarsi di dosso una Due Palme molto produttiva da dietro l'arco. Primo quarto senza storia: l'Olimpia schiaccia sull'acceleratore e si trova facilmente a +10. Altra favola il secondo parziale, con l'outsider che trova fiducia da tre punti e mette la testa avanti prima di fine tempo, chiuso comunque a +1 da Milano grazie a un canestro dall'angolo di Pascolo (ancora una volta tra i più positivi).

Nonostante una superiorità fisica e tecnica a tratti schiacciante, Milano si incarta su se stessa perdendo lucidità e dando la possibilità a Brindisi di allungare. La Due Palme (così sponsorizzata in occasione di queste Final8, al posto del consueto “Enel”) non ha sufficienti forze per allungare oltre i 4 punti di vantaggio ma resta aggrappata alla partita fino all'ultimo quarto, spinta da un pubblico entusiasta e molto “educato”. Repesa trova nella grinta di Fontecchio e nelle giocate di Kalnietis il +4, ma non è finita: Goss firma il -1 (72-71) e gli ultimi 2' sono al cardiopalma. La decide Milan Macvan prima con una tripla da 8 metri a meno di un minuto dalla sirena e poi col tap-in del 77-75 dopo il pareggio a 5” dalla fine di Scott. L'Olimpia raggiunge Reggio Emilia in semifinale, in programma sabato alle 18.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.