MotoGP, primo giorno di test a Phillip Island: è già sfida Rossi-Marquez

In Australia è il pilota spagnolo della Honda a dominare la giornata inaugurale di prove, ma il Dottore lo segue da vicino. Dietro di loro Iannone e Vinales, male le Ducati.

La sfida tra Marquez e Rossi

46 condivisioni 0 commenti

di

Share

Iniziano i test sul circuito di Phillip Island. In Australia i piloti della MotoGP hanno preso confidenza con l'asfalto e nei prossimi due giorni cercheranno di migliorare i tempi. Per il momento il più veloce è stato Marc Marquez: il pilota della Honda è stato costante sia la mattina che dopo pranzo. Alle sue spalle - staccato di appena  186 millesimi - c'è Valentino Rossi. Alle sue spalle Iannone e Vinales. Ancora qualche problema per la Ducati di Jorge Lorenzo, fuori dalla top ten.

I risultati dei test

Nella giornata inaugurale della seconda sessione di test, Marc Marquez si è messo tutti alle spalle. Merito di un ottimo giro con la gomma nuova (1:29.497). Il pilota spagnolo della Honda è stato il più veloce sia durante la mattina, sia dopo la pausa. Mentre per Valentino Rossi ha dovuto correggere il tiro in corsa. Dopo lo spavento nella prima parte di test, il Dottore è riuscito a colmare il gap grazie ad alcuni accorgimenti sull'avantreno.

Ottimo terzo tempo per Andrea Iannone. Già veloce a Sepang, il pilota della Suzuki si è ripetuto anche sul tracciato australiano, riuscendo a precedere l'ex proprietario della sua attuale moto. Stiamo parlando di Vinales. Lo spagnolo -attardato di 4 decimi e mezzo - ha fermato il cronometro sul 1:29.989. Attenzione però: Maverick è stato uno dei pochissimi piloti a non aver utilizzato la gomma nuova. Più staccate le Ducati di Dovizioso e Lorenzo, rispettivamente ottavo e undicesimo.

Le reazioni dei piloti

È stata una giornata divisa a metà per Rossi. Nella prima parte ha rischiato una brutta caduta, mentre nella seconda è riuscito a sistemare i problemi di grip. Anche se c'è ancora tanto lavoro da fare:

Al mattino non ero a posto, siamo partiti male non ero veloce e non avevo tanto feeling con la moto. Poi abbiamo studiato bene i dati e abbiamo fatto delle modifiche, così al pomeriggio siamo sempre stati veloci. Alla fine con le gomme nuove sono riuscito a fare un buon giro, 1'29”6 è già un buon tempo. Però soffriamo sul passo. C'è da lavorare e speriamo nei prossimi giorni di chiudere il cerchio. La Yamaha 2017 è molto diversa, facciamo fatica a capirla.

Nonostante il giro più veloce, Marquez non è molto soddisfatto delle risposte che riceve dalla sua Honda. Elettronica e motore non lavorano bene insieme, questo il problema riscontrato dallo spagnolo:

Il motore è diverso da quello di Sepang, quindi abbiamo bisogno di un po’ più di tempo. Abbiamo dovuto adattare l’elettronica e tutto il resto. In un weekend di gara non avremmo tempo, ma qui dobbiamo prendercelo. Cerchiamo di trovare i punti deboli. A mio parere manca ancora qualcosa in alcune aree. L’elettronica e il motore non funzionano particolarmente bene. In tal senso, l’accelerazione è la nostra debolezza.

Più positivo sicuramente Vinales, almeno a parole. Maverick sembra contento dei progressi fatti con la Yamaha, soprattutto per quanto riguarda il passo gara:

Gli ultimi dieci minuti siamo andati indietro (da secondo a quarto, ndr) perché io non ho montato la gomma nuova, non faceva parte del mio programma. Ma abbiamo fatto un buon lavoro, ho girato tanto con le gomme usate, abbiamo anche diversi particolari nuovi della ciclistica, per cui non eravamo pronti per fare il giro lanciato. La moto non è molto agile, per cui non è facile prendere linee perfette. Ma sul ritmo siamo andati molto forte e possiamo ancora migliorare. La carenatura sdoppiata? Non posso parlarne ancora, il telaio nuovo lo stiamo ancora provando.

I tempi nel dettaglio

1- Marquez 1.29.497

2- Rossi +0.186

3- Iannone +0.429

4- Vinales +0.492

5- Crutchlow +0.568

6- Petrucci +0.765

7- Pedrosa +0.784

8- Dovizioso +0.913

9- Miller +0-929

10- Folger +1.081

11- Lorenzo +1.134

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.