Volley, Serie A1: la Lube suona la decima, stagione regolare in pugno

La vittoria nel big match contro Trento consegna un margine di vantaggio di 9 punti alla squadra di Blengini che è a un passo dalla conquista del primo posto.

Lube, per chiudere la stagione regolare al primo posto basta un punto

28 condivisioni 0 commenti 0 stelle

di

Share

Civitanova è a un passo dalla vittoria nella Regular Season del campionato di Serie A1 di volley maschile. Il successo casalingo nel big match contro Trento ha ampliato il margine degli uomini di Blengini sulla seconda piazza, occupata ora dalla coppia Trento-Perugia, distanti 9 punti a 3 giornate dalla fine. Alla Lube basterà un solo punto nelle prossime partite per festeggiare la quarta vittoria nella stagione regolare, i festeggiamenti potrebbero iniziare già contro Verona. 

Regular season

La Lube ha vinto per la prima volta la stagione regolare nel 2001-2002 uscendo poi ai quarti di finale dei play off. Poi altri due successi nel girone all'italiana nel 2005-2006 e nel 2013-2014. In entrambe le occasioni ha festeggiato lo Scudetto (nel 2005-2006 battendo la Sysley Treviso e nel 2013-2014 Trento). Ha vinto lo scudetto anche nel 2011-2012 contro Perugia, dopo aver chiuso seconda la stagione regolare.

Striscia positiva

Per raggiungere il traguardo la squadra di Blengini ha inanellato una striscia di 10 vittorie consecutive. Infatti la Lube non perde dall'ultima giornata del girone di andata contro Modena, 2-3 il punteggio finale. Poi una serie di prove di forza, non solo in campionato. In Champions, dopo il ko nell'esordio a Berlino, sono arrivate 3 vittorie (la qualificazione al turno a eliminazione diretta è a un passo). Il successo in Coppa Italia è stato un traguardo che ha portato ulteriore sicurezza e ha sancito la definitiva ascesa della Lube. La svolta è arrivata grazie al recupero di Kovar e alla scelta di affidare al francese Grebennikov la regia della difesa.

La partita contro Trento

Non brilla ma vince. La Lube fa paura perché ha una determinazione impressionante. Avvio brillante, 5-1, ma pronta è la risposta dei trentini con muro e servizio: 6 pari. Imprecisione di Christenson e di Kovar e Trento è avanti 8-10. Blengini richiama all’ordine. Con Juantorena e Stankovic la Lube regge. Sokolov al 12 % non pesa: la Lube in difesa è un drago, Trento supera di poco il 30% in attacco. Altro avvio più spigliato per i marchigiani nel secondo set, 5-0. Stavolta però la capolista non tira il fiato e vola, 14-4: 6 muri e 5 battute vincenti stendono la squadra di Lorenzetti. Terzo set con il coach ex Modena che prova a fare qualche sostituzione nel sestetto ma la musica non cambia. Trento riesce a mettere per terra solo 6 palloni.

Blengini 

Kovar

Lorenzetti e Giannelli

Il match

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.