Europa League, Pogba contro. Florentin su Paul: "Se perde diventa matto"

Nel match valido per l'andata dei sedicesimi di finale di Europa League, i fratelli Pogba si affronteranno da avversari: Paul nel Manchester United e Florentin nel Saint-Étienne.

Paul e Florentin Pogba

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

Fratelli contro, per la prima volta nella loro vita. Florentin Pogba contro Paul Pogba. Il primo con la maglia del Saint-Étienne, l'altro con quella del Manchester United. In palio c'è l'approdo agli ottavi di finale di Europa League. Inutile dire da che parte stanno i favori del pronostico, ma il difensore dell'ASSE rivendica la sua anzianità nei confronti del 'piccolo' Paul:

Può vincere tutti i trofei che vuole, resterà sempre il mio fratellino.

Sfida in famiglia

Giovedì ad Old Trafford andrà in scena l'andata dei sedicesimi di finale di Europa League e il sito della UEFA ha contattato Florentin Pogba per presentare la sfida in famiglia con il fratello più famoso:

Me lo sentivo che sarebbe successo. Ho scritto a Paul che avremmo pescato il Manchester United. Ci siamo messi a ridere. Quel giorno sarebbe dovuto arrivare prima o poi. Finalmente ci affronteremo su un campo vero e non più al campetto vicino casa. In vacanza giochiamo sempre nella stessa squadra, mentre stavolta dovrò marcarlo. Anche se sarà un po' strano, questo è il calcio.

Un faccia a faccia che coinvolge tutta la famiglia, a cominciare dal terzo fratello, Mathias (anche lui professionista), gemello di Florentin:

Lui tiferà per i suoi fratelli, non farà distinzione. Tutti si godranno questa sfida, non penso ricapiterà ancora. I nostri genitori non sapranno cosa fare perché comunque a andrà a finire ci sarà un vinto e un vincitore. Anche se in realtà vinceremo entrambi, sarà un confronto da ricordare.

Il fratello prodigio

Due carriere totalmente diverse. Ma Florentin, da buon fratello maggiore, ha sempre saputo che Paul sarebbe diventato un grande calciatore. Anche se forse non così grande:

Sapevo che era fortissimo, ma vederlo a questi livelli è incredibile. Non gli importa essere il giocatore più pagato della storia, questo è solo un problema dei giornali. Ma lui ha una grossa forza mentale e sa reggere la pressione. Il carattere? Diventa matto quando perde. Sia quando gioca bene che quando gioca male sa che noi saremo sempre lì per lui. 

Infanzia francese

Pur essendo nato in Guinea, Florentin si è trasferito nell'Ile-de-France con la sua famiglia quando aveva appena 8 mesi. Tre anni più tardi è nato Paul: i due hanno sempre condiviso la passione per il pallone e sono cresciuti sui campetti di Roissy-en-Brie:

Dopo scuola giocavamo sempre sul sintetico vicino casa. A Paul piaceva giocare in porta e copiavamo le stelle che vedevamo in televisione. Poi nel 2007 io e mio fratello gemello siamo andati in Spagna per giocare nel Celta Vigo, mentre lui si è trasferito a Le Havre. Adesso siamo tutti professionisti. Nonostante la lontananza ci sentiamo spesso per messaggio.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.