Nizza, Balotelli divide: Favre lo fa fuori, Eysseric spera che torni

Super Mario escluso nelle ultime due partite di Ligue 1 perché poco propenso al sacrificio in fase difensiva. Ma per il compagno di squadra resta il più forte.

Balotelli, escluso da Favre nelle ultime due partite del Nizza

847 condivisioni 0 commenti

di

Share

Ci risiamo. Anche a Nizza comincia a esserci qualche problemino di troppo per Mario Balotelli. La "Balotellade" di qualche mese fa, quando si era fatto espellere per un fallo di reazione (fin troppo severo), sembrava inizialmente un caso isolato, ma a giudicare dalle parole del suo allenatore Lucien Favre pare che qualcosa si sia incrinato nell'idillio tra Super Mario e la squadra francese. Già, perché nel penultimo turno di campionato contro il Saint-Étienne, è stato lasciato in panchina praticamente per tutta la sfida, salvo entrare in corso d'opera per giocare gli ultimi 8 minuti, e in quella successiva contro il Rennes non è stato nemmeno convocato.

Favre lo fa fuori

Così l'allenatore è stato inondato di domande sull'esclusione del suo uomo simbolo capace di segnare 11 reti in 19 presenze. I giornalisti gliene hanno fatte così tante da farlo innervosire e replicare che servirebbe una conferenza stampa apposita per parlare solo di lui, per arrivare infine a spiegare stizzito la sua scelta:

Il mio compito è quello di mandare in campo la formazione migliore per il Nizza. Balotelli fino a oggi ci ha portato tante cose positive, ma deve ancora crescere e gli occorrerà un po' di tempo. Cosa posso farci io? Lo sanno tutti che si è sempre contraddistinto per un approccio un po' troppo rilassato in fase difensiva.

Eysseric è con lui

Parole dure del tecnico svizzero, che sono poi state commentate da uno dei compagni di squadra di Mario, il centrocampista Valentin Eysseric. Lui ha espresso concetti di ben altro tenore, elogiando il collega e spronandolo a dare qualcosa di più per superare questo stato d'empasse:

Lo vediamo in allenamento tutti i giorni, si sa che è un grande giocatore. Io penso che lui non abbia niente a che vedere con noi, anche se so che dicendo così potrei mancare di rispetto agli altri miei compagni. Lui è al di sopra, ed è un peccato che non abbia potuto aiutarci negli ultimi incontri, dove avrebbe saputo rendersi decisivo. Io sono sincero, dico la verità. È un peccato che ogni tanto lo si veda abbassare la testa durante la partita. L'allenatore ci chiede il massimo sforzo per il resto dei compagni e non fa eccezioni. Lo si è visto con Mario.

Dalle sue parole, però, sembra che Eysseric qualche concessione al suo compagno di squadra Balotelli la lascerebbe anche. In fondo, se oggi il Nizza è terzo in classifica dietro solo Monaco e Paris Saint-Germain, gran parte del merito è proprio di Super Mario. Con tutti i suoi difetti...

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.