Ibrahimovic: “McGregor-Mayweather? Affrontino me, li mando all’ospedale!”

Il bomber del Manchester United, appassionato di arti marziali, si è detto stanco della diatriba fra l'americano e l'irlandese: "Spedisco entrambi dritti all'ospedale".

Ibrahimovic

11k condivisioni 20 commenti

di

Share

Di un possibile confronto fra Floyd Mayweather e Conor McGregor si parla da tempo, una suggestione, un dream match probabilmente. Il campione UFC ha punzecchiato più volte il campione dei pesi welter che si è ritirato da imbattuto, ricevendone per tutta risposta la derisione via social:

Gli elefanti non combattono contro le formiche, non le vedono neppure.

McGregor a Las Vegas

Si è parlato anche di cifre, svariate decine di milioni, ma ancora non se ne è fatto nulla. Il più deciso a combattere sembrerebbe proprio la "formica" irlandese che nelle scorse settimane ha svelato di avere in programma un viaggio a Las Vegas per incontrare Mayweather e mettere tutto nero su bianco:

Non basta parlarsi al telefono. Dobbiamo incontrarci di persona e una volta che tutti saranno soddisfatti, compresi i clienti, i promoter e gli acquirenti, allora potremo finalmente concludere l'accordo.

Ibrahimovic: "Basta, li mando all'ospedale"

Una svolta? Forse. Ma c'è chi si è stancato del tira e molla fra i due campioni e ha deciso di far suonare la sveglia, come sempre a modo suo. Zlatan Ibrahimovic, che oltre a essere bomber di razza è cintura nera di taekwondo e da sempre appassionato di arti marziali, ha svelato fra il serio e il faceto a MD:

Quello fra Mayweather e McGregor è un teatrino che mi ha stufato. Sarebbe meglio che la smettessero con la loro polemica e affrontassero me. Vedremo come va, ma loro due finirebbero dritti all’ospedale.

Ibra cintura nera

Non è chiaro se Ibra si riferisse a due match separati o a un'ammucchiata wrestling-style, ma con la sua boutade lo svedese ha provato almeno a sparigliare le carte. Quel che è certo è che le doti acrobatiche acquisite anche grazie alla sua esperienza nelle arti marziali lo hanno aiutato anche sui campi di calcio, dove spesso è riuscito ad arpionare e colpire palloni ad altezze difficilmente raggiungibili per i comuni mortali. Ma, di sicuro, i tifosi del Manchester United preferirebbero non vederlo sul ring con quei due.

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.