Chapecoense, premiato il ragazzo di 15 anni che aiutò i soccorritori

Le autorità locali hanno deciso di premiare Johan Ramirez e la sua famiglia con una casa nuova. La mura esterne sono state verniciate di verde in onore della Chape.

Il ragazzo di 15 anni Johan Ramirez

221 condivisioni 0 commenti

di

Share

È stato soprannominato Angel boy. Si tratta di Johan Ramirez, il ragazzo di 15 anni che insieme al padre ha aiutato i soccorritori dopo il disastro aereo che ha coinvolto la Chapecoense.

Il giovane è stato tra i primi ad arrivare sul luogo dell'incidente e, grazie alla conoscenza del territorio, ha reso più celeri i tempi di intervento da parte delle forze dell'ordine e dei medici. Ecco perché le autorità locali hanno deciso di premiare lui e la sua famiglia con una nuova casa. Johan, infatti, abitava in una baracca situata sulle montagne di La Union, dove si è consumato il dramma.

Un giusto riconoscimento vista l'importanza del gesto e il coraggio dimostrato dal quindicenne. La nuova dimora - completamente arredata - è stata pitturata totalmente di verde, proprio in onore della Chapecoense.

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.