Barcellona, stagione finita per Aleix Vidal: le soluzioni di Luis Enrique

Il laterale catalano è stato operato alla caviglia e starà fermo per almeno cinque mesi. Nelle prossime ore il club deciderà come muoversi per supplire alla sua assenza.

Aleix Vidal

806 condivisioni 0 commenti

di

Share

Da separato in casa a pedina fondamentale nello scacchiere di Luis Enrique, la strana storia di Aleix Vidal sembrava aver trovato il suo lieto fine all'inizio di quest'anno. 

L'infortunio di Aleix

Ma il fato ci ha messo lo zampino: sabato, nei minuti finali di Alaves-Barcellona, il laterale di Luis Enrique è stato letteralmente falciato da Theo Hernandez, un intervento scomposto e insensato, tanto più col punteggio già sul 6-0 per il Barcellona. Risultato: caviglia completamente fuori posizione e stagione finita per Aleix, già sottoposto a operazione.

Da separato in casa a risorsa

Catalano di nascita e blaugrana da sempre, Vidal ha dovuto emigrare per trovare spazio. Esploso gradualmente fra Almeria e soprattutto Siviglia, è tornato alla casa madre due estati fa, ma tra burocrazia, infortuni e problemi caratteriali ha vissuto un anno e mezzo praticamente da separato in casa. Poco più di 500 i minuti giocati in Liga la stagione scorsa, 90 quelli concessigli da Luis Enrique quest'anno, almeno fino a metà gennaio, quando per Aleix  si sono aperte le sliding doors: 5 match, 385 minuti in campo, 2 gol e altrettanti assist.

Barcellona, abbiamo un problema. Le soluzioni

Ora, perso Aleix, il Barcellona ha un problema e deve decidere in fretta come risolverlo. Le opzioni sono tre. La prima sta nella soluzione interna, con Sergi Roberto o Javier Mascherano sul lato destro, ma il jolly argentino è già opzione per il centrocampo e per il centro della difesa e la coperta rischia di rivelarsi presto troppo corta. La seconda prevede di ricorrere alla cantera, risorsa sempre preziosa, soprattutto quando si parla di Barcellona. Qui le soluzioni possono essere diverse, da Nili a Palencia a Marlon: energia e vitalità da vendere ma, inevitabilmente, scarsa esperienza.

Caceres ha giocato nel Barcellona nella stagione 2008-09

La terza implica il ricorso al mercato, che però sarebbe applicabile soltanto in Liga e Copa del Rey, non in Champions League. Il club potrebbe mettere sotto contratto un giocatore attualmente svincolato - poche, e forse rischiose, le soluzioni: Caceres, Maicon, Bosingwa, Cicinho... - oppure pescare in Liga.

La scelta di Luis Enrique

Mica facile, però, convincere un club avversario a rinunciare a una pedina fondamentale. Se è vero che per esempio, come dice Marca, il Valencia potrebbe cedere Cancelo ma solo per una cifra non inferiore ai 30 milioni, la scelta più probabile è un mix delle prime due: Luis Enrique farà fuoco con la legna che ha in casa, coinvolgendo, quando ce ne sarà bisogno, i giovani della cantera.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.