UFC taglia ancora: fuori dal roster quasi 50 fighter. Out Lesnar e Larkin

Nomi importanti rimossi dal roster dei fighter attivi in UFC. La promotion potrebbe - condizionale d'obbligo - aver tagliato atleti del calibro di Lesnar e Story.

Brock Lesnar at corner of UFC Cage

520 condivisioni 0 commenti

di

Share

Alcuni anni dopo la prima grande ondata di tagli - che ad onor del vero non si è mai arrestata del tutto - UFC potrebbe aver intrapreso un'altra grossa azione di pulizia del roster, che vedrebbe coinvolti parecchi atleti top suddivisi nelle varie categorie. Siamo costretti ad utilizzare il condizionale, la riprova si avrà soltanto a comunicato ufficiale acquisito: sta di fatto però che i nomi trapelati nelle ultime ore hanno del clamoroso, essendo alcuni di questi esponenti di spicco nelle varie classi di peso della promotion.

Brock Lesnar colpisce Mark Hunt in ground and pound, nell'incontro tenutosi a UFC 200.

Di seguito, la lista - in aggiornamento - di tutti i fighter fin qui tirati fuori dal roster UFC.

Anthony Birchak

Clay Collard

Maximo Blanco

Geane Herrera

Brock Lesnar

Taylor Lapilus

Seohee Ham

Takeya Mizugaki

Brendan O'Reilly

Erik Perez

Lorenz Larkin

Rick Story

Jessamyn Duke

Cole Miller

Elvis Mutapcic

Joe Gigliotti

Fredy Serrano

Fernando Bruno

Yao Zhikui

Adam Hunter

Joey Gomez

Bartosz Fabinski

Augusto Montano

Yaotzin Meza

Yves Jabouin

Milana Dudieva

Anton Zafir

Tony Sims

Lukasz Sajewski

Tiago Trator

Kenny Robertson

Francisco Rivera

Roldan Sangcha-an

Gasan Umalatov

Jon Delos Reyes

Thiago Tavares

Cory Hendricks

Gabriel Gonzaga

Kyle Noke

Ali Bagautinov

Zach Makovsky

Tim Kennedy (r)

Sean O'Connell (r)

Aisling Daly (r)

NB: gli atleti evidenziati con "(r)" hanno abbandonato l'attività agonistica. In grassetto, invece, troverete i nomi più rilevanti.

In primo piano Tim Kennedy, recentemente ritiratosi e facente parte e rimosso conseguentemente dai ranking.

Spicca su tutti la rimozione di Brock Lesnar - che ad onor del vero avrebbe firmato per un "one night only fight" -, tornato a UFC 200 e squalificato per un anno a causa delle violazioni delle norme USADA. Nomi altrettanto importanti però sono quelli del veterano Rick Story - che prima della sconfitta contro Donald Cerrone a UFC 202 veniva da tre vittorie di fila - e Lorenz Larkin, il cui addio alla promotion era in realtà abbastanza scontato viste le elevate pretese economiche avanzate sulla scrivania di Dana White.

Copyright: FOX Sports
Lorenz Larkin, uno degli epurati di lusso inclusi nella lista dei fighter rimossi dai ranking.

Ricordiamo nuovamente che non c'è ancora il comunicato dell'UFC: se infatti da un lato alcune partenze, come quelle del già citato Larkin, erano ampiamente pronosticabili, lo stesso non si può dire per quelle di Story, Bagautinov e Makovsky. Quest'ultimi due erano classificati rispettivamente nono e settimo nei ranking della categoria pesi mosca, ragion per cui l'eventuale taglio rappresenterebbe una notizia inaspettata. Probabile che UFC abbia attuato questa mossa nell'ottica di uno svecchiamento del parco atleti, magari voluto dalla nuova proprietà, quella WME-IMG che fa capo alla nota corporation operante nel settore del management di personalità illustri dello sport e non solo.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.