Gattuso: "Ai tempi del Milan feci una figuraccia col Bayern Monaco"

Gattuso ricorda il giorno in cui venne chiuso nel museo del Milan affinché restasse in rossonero. I dirigenti del Bayern Monaco però quell'episodio lo vissero male.

Il Bayern Monaco voleva Gattuso, lui venne chiuso dal Milan nel museo della società

1k condivisioni 1 commento

di

Share

Avete mai pensato a come sono le favole viste con gli occhi dei cattivi? La storia di Biancaneve, raccontata dalla strega, potrebbe essere completamente diversa. C’è un episodio che i tifosi del Milan ricordano con piacere. Nel 2008 Gennaro Gattuso stava per lasciare i rossoneri per andare al Bayern Monaco. Era tutto fatto, il giocatore convinto. Poi però Carlo Ancelotti e Adriano Galliani lo chiusero nel museo del club, gli fecero capire che quella era la sua casa sportiva e lui cambiò idea. Restò in Serie A, restò a San Siro. Storia romantica, ma com’è vista con gli occhi dei dirigenti bavaresi?

Racconto

A mettersi nei panni altrui ci pensa proprio Gattuso, che, intervistato dalla Bild, ripercorre quei momenti cercando di analizzarli con gli occhi dei tedeschi:

So di non aver fatto una bella figura con loro, al contrario. Me ne vergogno pure.

Ringhio decise infatti di prolungare il proprio contratto con il Milan e fece saltare la trattativa proprio quando ormai sembrava chiusa:

Devono aver pensato che ho usato il Bayern per farmi pagare di più dal Milan, ma giuro che non è andata così.

Eppure lì qualcuno potrebbe avere dei dubbi a riguardo. Quell’episodio viene ricordato ancora oggi con romanticismo, con fierezza, con nostalgia. Ma le favole, se viste con occhi diversi, possono perfino non essere a lieto fine.

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.