Lewandowski svela: "Con Klopp scommettevo 50 euro ad allenamento"

Lewandowski si racconta nel privato: a colazione mangia tartare, mentre al Dortmund scommetteva 50 euro al giorno con Klopp su chi segnasse più gol in allenamento.

Robert Lewandowski racconta il rapporto particolare che lo lega a Jurgen Klopp

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

Chancentod. Ovvero la morte delle palle gol. Così veniva soprannominato Robert Lewandowski dai tifosi del Borussia Dortmund al suo primo anno in Germania. E pensare che prima di andare in Bundesliga era ad un passo dalla Premier League. Lo voleva il Blackburn. Aveva deciso di andare a vedere il centro sportivo ma poi non poté prendere l’aereo a causa dell’eruzione del vulcano islandese Eyjafjallajokull. Poi il trasferimento al Dortmund e l’incontro con Jurgen Klopp, quello, come racconta Robert al Daily Mail, il momento decisivo della sua carriera:

Lui è stato colui che mi ha fatto credere in me stesso. Non ero così forte quando sono andato al Dortmund, lui mi ha migliorato. Nei primi 3-4 mesi mi ha caricato sfidandomi nei tiri in porta alla fine di ogni allenamento. Chi segnava di più vinceva 50 euro. Inizialmente vinceva lui, col tempo sono migliorato fino a quando vincevo sempre io e lui non voleva più giocare. Alla fine il mio bilancio era positivo.

Curiosità

La vita però gliel’ha cambiata soprattutto la moglie Anna. Per l’amore, certo, ma non solo: ha scritto quattro libri sulla nutrizione e a tal proposito è lei che segue l’attaccante del Bayern Monaco:

A volte a colazione mangio cornflakes, a volte uova, a volte una bistecca alla tartara. È meglio così. Non ho una dieta rigida per la quale devo mangiare 100g di questo, 200g di quell’altro, ma prima avevo un problema con i dolci così li ho tagliati fuori completamente.

Un po’ con le scommesse, un po’ con una dieta particolare, Lewandowski è cresciuto in maniera esponenziale. Basti pensare che è tempo fa veniva considerato la morte delle palle gol.

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.