Eurolega - Il miglior quintetto del ventiduesimo turno

Chiavi del gioco affidate a Mekel (Maccabi), Kurbanov (CSKA) e Printezis (Oly) da esterni e sotto canestro l'energia e la precisione di Tyus (Galatasaray) e Singleton (Pana).

Doppia doppia per Printezis

8 condivisioni 0 commenti

di

Share

Il ventiduesimo turno di Eurolega ha regalato non poche sorprese, sia a livello di risultati che di protagonisti. Inaspettate vittorie per Galatasaray e Maccabi Tel Aviv, rispettivamente contro Barcellona e Baskonia. Anche il Darussafaka vince a sorpresa il derby di Istanbul contro il Fenerbahce. Tra i giocatori, invece, salgono in cattedra gente come Mekel, Kurbanov e Kirk, vera classe “operaia” di questa Eurolega. Andiamo a formare il miglior quintetto di quest’ultima giornata.

Quintetto

Gal Mekel al tiro contro il Baskonia

Gal Mekel (Maccabi Tel Aviv) - Il playmaker israeliano è la vera grande sorpresa di questa giornata. Prende per mano il suo Maccabi e lo guida alla vittoria contro il Baskonia. Mai andato nemmeno in doppia cifra in Eurolega, Mekel sfiora addirittura la tripla doppia, mettendo a segno 10 punti, catturando 9 rimbalzi e servendo 7 assist. Davvero una bella sorpresa.

Nikita Kurbanov del CSKA Mosca

Nikita Kurbanov (CSKA Mosca) - La partita perfetta per il giocatore russo, che non sbaglia un colpo. Nonostante la super partita di Nando De Colo e nonostante il ritorno di Milos Teodosic, Kurbanov si prende tutta l’attenzione. 100% dal campo (3/3 da 2 e 2/2 3 punti), 100% al tiro libero (6 su 6). Senza scordare i 5 rimbalzi e le 3 palle recuperate. La vera forza del CSKA la fanno proprio i gregari come Nikita.

Georgios Printezis, dominatore della partita con lo Zalgiris

Georgios Printezis (Olympiacos) - Il greco è il vero trascinatore dell’Olympiacos nella vittoria sullo Zalgiris. Vista la poca incisività del fenomeno Spanoulis, è l’ala greca con le sue bombe e le sue giocate nel cuore dell’area a stendere i lituani. Chiude la partita con una grande doppia doppia da 17 punti e 10 rimbalzi. Se l'Olympiacos è secondo a pari merito con il CSKA, il merito è sicuramente anche suo.

Alex Tyus al tiro contro il Barcellona

Alex Tyus (Galatasaray) – Con un ultimo quarto clamoroso, il lungo americano trascina il Galatasaray ad una inaspettata vittoria sul campo del Barcellona. Schiacchiate, stoppate, assist e soprattutto tanta energia per l’ex canturino che chiude con 19 punti (8/12 al tiro), 9 rimbalzi e due stoppate. Un 'annata fatta di sali e scendi per Alex e il Galatasaray, ma il suo valore non si discute.

Chris Singleton in entrata contro il Bamberg

Chris Singleton (Panathinaikos) – Solitamente siamo abituati a vedere centri potenti e fisici come Singleton combattere sotto canestro. Il lungo del Panathinaikos però ci ha mostrato che è anche un abilissimo tiratore. L’americano ha messo a segno un ottimo 4/6 da 3 punti e proprio grazie alle sue triple il Panathinaikos è riuscito ad avere la meglio del Bamberg. Ma anche a rimbalzo dà un grossa mano, catturando sei rimbalzi.

Sesto uomo

Tutta l'energia di Alex Kirk

Alex Kirk (Efes) – Partito dalla panchina, il giocatore americano tiene in vita l’Efes quando tutto sembra ormai già perso. L’ultimo arrivato in casa Anadolu mette tanta energia, e sotto canestro, è l’unico a tener testa ai lunghi milanesi nel primo tempo. Per lui 11 punti e 5 rimbalzi e una grande dimostrazione di poterci stare in un palcoscenico importante come l’Eurolega.

Coach

David Blatt abbracciato da Zeljko Obradovic

David Blatt (Darussafaka) – Dopo tre sconfitte consecutive, il Darussafaka si rialza e si rimette in corsa per un posto tra le prime otto, battendo il Fenerbahce. Se i turchi si trovano così in alto dopo 22 giornate, lo devono sicuramente al grande allenatore che siede in panchina, che ha saputo valorizzare i giocatori che ha a disposizione e costruire una vera e propria macchina da guerra. L'allenatore americano vince così anche la sfida con il leggendario collega Obradovic.

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.