Bundesliga, Schalke-Hertha 2-0: la Veltins Arena torna a festeggiare

Burgstaller a ridosso dell'intervallo, raddoppio di Goretzka nel secondo tempo. Weinzierl torna al successo, Dárdai fallisce il sorpasso a Eintracht e Borussia Dortmund.

197 condivisioni 0 commenti

di

Share

Tre punti e un sospiro di sollievo per lo Schalke, che alla Veltins Arena batte 2-0 l'Hertha e dà seguito al buon pareggio dell'Allianz Arena. Il vantaggio di Burgstaller a fine primo tempo ed il sigillo di Goretzka nella ripresa valgono la settima vittoria in Bundesliga.

Primo tempo

Gli ospiti vogliono approfittare degli scivoloni di Eintracht e Borussia Dortmund, Weinzierl deve cambiare rotta ad un campionato finora anonimo. La Veltins Arena spinge lo Schalke a fare la partita, l'Hertha gioca di rimessa e riesce a creare la prima palla gol del match. Ibišević apre sulla sinistra per Kalou, che entra in area e spara troppo alto sul primo palo. È un caso isolato, perchè poi sale in cattedra Goretzka. Il centrocampista prende la mira dalla distanza e calcia in porta: palo pieno a Jarstein battuto. La deviazione del portiere norvegese, però, è provvidenziale sul secondo tentativo del numero 8, che sfrutta un'imbeccata al limite dell'area per incrociare verso l'angolino. Il vantaggio è soltanto rimandato agli ultimi minuti del primo tempo: Bentaleb scucchiaia alle spalle della difesa, Burgstaller controlla di petto ed infila Jarstein con un destro potente sul primo palo. 1-0 e palla al centro, ma non c'è più tempo per altre occasioni.

Secondo tempo

La ripresa comincia nello stesso modo, ad eccezione dell'esito finale. La prima occasione è sui piedi di Burgstaller, che riceve in area e calcia rapidamente verso la porta: stavolta la mira non è precisa. Lo Schalke non allenta la pressione, al contrario porta al tiro anche i suoi difensori. Naldo, però, non è incisivo come una settimana fa contro il Bayern Monaco. L'Hertha è troppo morbido ed è solo questione di tempo prima che arrivi il raddoppio. Badstuber avvia la manovra dalla sinistra e serve Bentaleb, che serve un'altra palla intelligente per Goretzka. Il centrocampista attacca centralmente, arriva al limite dell'area ed incrocia col destro, trovando il 2-0 che rilassa i nervi di Weinzierl. La situazione ormai compromessa scuote gli uomini di Dárdai, in particolare Ibišević. L'attaccante bosniaco conclude dal limite, ma trova la risposta di Fährmann. Passano pochi minuti e ci prova anche Pekarík da posizione defilata: il destro in corsa sfiora il palo. La stanchezza e le sostituzioni fanno calare i ritmi negli ultimi minuti: i padroni di casa ne traggono beneficio e si godono il ritorno al successo alla Veltins Arena.

A tre settimane dalla vittoria sull'Ingolstadt, arriva il settimo squillo in Bundesliga. Lo Schalke sale a 25 punti, mentre l'Hertha rimane fermo a 33, in piena zona Europa League. Fallita l'irruzione al terzo posto.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.