Dzeko capocannoniere e media da record, Spalletti: "Ora tutti sul carro"

L'attaccante bosniaco torna in vetta alla classifica cannonieri dopo la doppietta alla Fiorentina: in Europa nessuno ha fatto meglio di lui e il tecnico lo elogia.

419 condivisioni 0 commenti

di

Share

Quello a tratti imbarazzante e capace di sbagliare gol impossibili della scorsa stagione è ormai uno sbiadito ricordo. Edin Dzeko si sta prendendo la sua rivincita verso tutti quelli che lo avevano criticato, che lo avevano definito il bidone per eccellenza dell'ultimo campionato di Serie A. E lo sta facendo con gli interessi, perché ora il bosniaco sembra tornato quello di Wolfsburg, capace di andare per due stagioni consecutive oltre quota 20 gol, nel 2008/2009 e nel 2009/2010, rispettivamente 26 e 22. Dopo la doppietta di ieri alla Fiorentina l'attaccante della Roma - a 15 giornate dalla fine del campionato - è già arrivato a 17 (un anno fa, allo stesso punto della stagione era a quota 3), suo terzo miglior risultato di sempre proprio dietro quei due precedenti in Bundesliga. In quattro anni e mezzo in Premier League con la maglia del Manchester City è arrivato una volta al massimo di 16 e altre due si è fermato a 14. Nel suo primo anno in Italia, poi, quello tormentato e tragicomico di cui sopra, non è nemmeno arrivato in doppia cifra, chiudendo la sua stagione a 8 reti.

Come Aubameyang

Oggi è il top scorer europeo nel ranking per la Scarpa d'Oro insieme a Pierre-Emerick Aubameyang del Borussia Dortmund e il suo allenatore Luciano Spalletti non può che goderselo, raccogliendo i frutti della fiducia confermata nei confronti dell'attaccante arrivato nell'estate 2015 dalla Premier League:
Stasera non posso dirgli niente. Ora sono tutti nuovamente saliti sul suo carro, poi basta che sbagli un gol e scendono tutti. Stasera il carro è di nuovo pieno e io non devo dirgli niente, c'è già chi gli fa i complimenti. A lui va data fiducia: è forte e gli possiamo permettere anche di sbagliare una partita.
Lo stesso allenatore toscano lo ha spesso pungolato, spronandolo a essere più cinico sotto porta e mettendolo nelle condizioni di poter rendere al massimo. E Dzeko lo ha ripagato andando in vetta alla classifica cannonieri del campionato italiano, davanti a Mertens (16), Belotti, Higuain (15) e Icardi (14). Li ha messi tutti in fila, il bosniaco, che ha segnato anche altre 5 volte in Europa League e 2 in Coppa Italia, per uno score complessivo stagionale di 24 reti.

Media gol da record

E andando avanti a questa media di un gol ogni 1,3 partite, proiettata fino alla fine del campionato, il suo bottino complessivo in Serie A raggiungerebbe i 28 centri, superando così il suo record di 26 con il Wolfsburg:
Vedremo, ma mancano davvero tante gare.
Provarci non costa nulla. Il dato di fatto è che quello di oggi è già adesso il terzo miglior Dzeko di sempre. A 15 giornate dal termine, un'ottima base di partenza...

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.