Scontri Borussia Dortmund-Lipsia, Loew: "Watzke imprudente"

Il ct della Germania condanna l'episodio di violenza e punta il dito contro l'ad del Borussia, che ha aizzato i suoi tifosi prima del match al Westfalenstadion.

0 condivisioni 0 commenti

di

Share

Non c'è stato bisogno di molto tempo prima che sulla questione intervenissero anche figure esterne ai due club. Il vile attacco ai tifosi del Lipsia da parte di quelli del Borussia Dortmund, avvenuto nel match di sabato scorso, ha suscitato sdegno anche negli ambienti federali. Dopo la lettera aperta delle vittime dell'agguato e la presa di posizione di Thomas Tuchel, è intervenuto anche il ct della Germania, Joachim Loew.

Loew
Loew attacca il Borussia Dortmund e punta il dito contro Watzke

Il tecnico campione del mondo ha rincarato la dose nei confronti di Hans-Joachim Watzke, amministratore delegato del club giallonero, reo di aver infiammato gli animi nella settimana che ha preceduto la sfida di Bundesliga. Pur senza citarlo direttamente, al selezionatore tedesco non è bastato il messaggio di scuse dell'amministratore, volto a spegnere la polemica degli ultimi giorni:

È stata una mossa avventata. Sono rimasto sorpreso, è inammissibile che un club di questo livello non abbia ponderato attentamente le dichiarazioni su un argomento così delicato. La scelta di esporsi così apertamente contro il progetto del Lipsia è stata davvero imprudente, ha contribuito in maniera notevole ad aizzare i tifosi.

Watzke
Watzke ha ritrattato le dichiarazioni con un messaggio di scuse

Ad aggravare la posizione del Borussia, poi, ci sono anche i precedenti della stagione in corso. Dalla testa di toro lanciata a Dresda allo striscione offensivo dell'Hertha nei confronti di Rangnick, il Lipsia ha dovuto fronteggiare la dichiarata ostilità di una larga fetta di tifosi avversari. L'imboscata di 400 ultras del Dortmund ai danni delle famiglie ospiti ha portato la guerra alla Red Bull oltre ogni limite. Loew ha auspicato una severa sanzione nei confronti dei responsabili:

Mi auguro che sia la federazione, sia la stessa dirigenza del Borussia si diano da fare per punire i responsabili di questo atto indegno. È necessario che questi individui spariscano dalla circolazione, non ci si può limitare alla condanna verbale e lasciare che l'incolumità delle famiglie sia messa nuovamente a repentaglio.

Dopo il lancio di pietre, bottiglie e lattine da parte dei tifosi gialloneri, il dato degli incidenti è stato definitivamente accertato: sei tifosi del Lipsia e quattro agenti delle forze dell'ordine sono rimasti feriti.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.