Atlético Madrid, 1-1 a Barcellona: blaugrana in finale di Copa del Rey

Catalani avanti col "Pistolero" a fine primo tempo: i Colchoneros spingono, sbagliano un rigore e pareggiano a dieci dalla fine. Suárez espulso, salta la finale.

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

Nessuna sorpresa, l'Atlético Madrid non va oltre il pareggio per 1-1 al Camp Nou e così il Barcellona di Luis Enrique (forte del 2-1 dell'andata) si qualifica alla finale di Copa del Rey, dove affronterà la vincente della sfida di stasera tra Alaves e Celta Vigo. I Colchoneros ci hanno provato in tutti i modi a ribaltare il risultato del Vicente Calderon, sfoggiando una delle migliori prestazioni dell'era Simeone. I miracoli di un Cilessen in versione saracinesca sui continui tentativi di Carrasco, Griezmann e Koke, più qualche errore arbitrale lamentato dallo stesso Cholo al termine della partita, hanno impedito ai rojiblancos di raggiungere il loro obiettivo.

La partita

A sbloccare la partita ci pensa come al solito Lionel Messi, che si inventa una serpentina delle sue a fine primo tempo e scarica in porta un potente rasoterra: Moya respinge il tentativo dell'argentino, ma non può fare niente sul tap-in di Luis Suárez, il primo ad arrivare sul pallone e portare il risultato sull'1-0. Per l'Atlético Madrid cambia poco, servono comunque due reti. E dopo dieci minuti dall'inizio del secondo tempo il Barça rimane in dieci per l'espulsione di Sergi Roberto. La superiorità numerica dura però appena 12 minuti, perché al 69' anche Carrasco si fa espellere riportando equilibrio. All'80' viene assegnato un calcio di rigore ai Colchoneros, se ne occupa Gameiro che sbaglia dal dischetto. Si fa perdonare dopo 180 secondi, quando realizza la rete dell'1-1 che avvia il forcing finale della squadra di Simeone. Quella di Luis Enrique viene chiamata agli straordinari in fase difensiva e questo porta al doppio cartellino giallo di Luis Suárez nel giro di tre minuti (87' e 90'), che salterà così la finale, la quarta consecutiva del Barcellona, un record storico.

Nella storia

L'ultima volta che era successo risale a 50 anni fa, quando il Real Saragozza conquistò 4 finali di seguito dal 1963 al 1966 (2 vinte e 2 perse). Prima di loro ci erano riuscite altre 3 squadre: lo stesso Barcellona dal 1951 al 1954 (3 vittorie), l'Athletic Bilbao dal 1930 al 1933 (tutte vinte) e il Real Madrid tra il 1905 e il 1908 (altro en-plein). Anche in questo caso i catalani (alla loro settima finale di Copa del Rey negli ultimi nove anni) non potranno pareggiare il poker di vittorie consecutive, visto che la prima di questo filotto (quella della stagione 2013/2014) l'avevano persa contro le Merengues. In panchina per i blaugrana all'epoca c'era però Gerardo Martino, quindi a livello personale Luis Enrique (subentrato l'anno dopo) è ancora imbattuto e contro la vincente della sfida tra Alaves e Celta Vigo avrà l'occasione di centrare il suo terzo titolo consecutivo.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.