Leicester, Ranieri le prova tutte: pasta al posto degli hamburger

Il tecnico delle Foxes oltre ai cambi di modulo, prova a modificare l'alimentazione dei suoi giocatori: ma la situazione in classifica è sempre più preoccupante.

Claudio Ranieri, allenatore del Leicester City

500 condivisioni 0 commenti

di

Share

Le sta provando tutte, Claudio Ranieri, anche cambiare l'alimentazione dei suoi giocatori. L'allenatore del Leicester, tecnico dell'anno e campione di Premier League in carica, non riesce più a ritrovare quello spirito che aveva contraddistinto la cavalcata trionfale dello scorso anno. Sì, in Champions League ha superato brillantemente il turno (anche se in un girone tutto sommato alla portata) e si appresta a sfidare il Siviglia negli ottavi di finale, ma in campionato la situazione si sta facendo sempre più drastica.

Il (non) mercato

Le quattro sconfitte consecutive con Chelsea, Southampton, Burnley e Manchester United hanno scaraventato le Foxes a un solo punto dalla zona retrocessione. Tante le concause che hanno reso così drammatica la classifica dei campioni d'Inghilterra. Sicuramente ha influito il fatto di non aver fatto mercato adeguatamente nell'ultima sessione, per tentare di raddrizzare una stagione già di per sé molto complicata: non è stato sostituito a dovere N'Golo Kanté, visto che l'acquisto di Wilfred Ndidi è stato molto importante dal punto di vista dell'investimento economico, ma rappresenta un giovane di talento (appena 20 anni) che deve ancora crescere molto e a cui non si può certo chiedere di tirare la carretta a centrocampo. E poi - nonostante probabilmente servisse qualcosa nel reparto avanzato - l'unico altro innesto (in prestito) è stato il centrale difensivo 25enne Molla Wagué, che Ranieri non reputa ancora pronto per essere inserito negli ingranaggi della squadra. 

Ranieri confuso

Pure il tecnico, però, ci sta mettendo del suo, cambiando continuamente modulo e giocatori: nelle ultime 9 partite non ce ne sono mai state due di fila giocate con lo stesso assetto tattico e sono stati utilizzati ben 6 schieramenti diversi. Va da sé che questo generi confusione anche negli stessi calciatori, costretti a modificare ogni volta il proprio raggio d'azione, adattandosi a nuove posizioni tattiche. Non solo in campo, Ranieri ha apportato delle modifiche anche fuori dal rettangolo di gioco: l'allenatore romano, infatti, ha deciso di cambiare pure l'alimentazione dei suoi ragazzi, abolendo nei post-partita la possibilità di mangiare hamburger di pollo, sostituendoli con una più sana pasta all'italiana.

Rischio esonero

L'aver tolto la gallina dalla bocca della volpe, però, non sembra essere stata una mossa così saggia, almeno per quanto riguarda il clima dello spogliatoio: i media inglesi infatti raccontano di calciatori del Leicester molto contrariati nei confronti del loro tecnico. Che secondo i bookmakers britannici è sempre più vicino all'esonero. È pur vero che quegli stessi bookmakers l'anno scorso pagavano 5000 a 1 una sua eventuale vittoria della Premier League...

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.