Lega Serie A, Veltroni non si sbilancia: "Ci devo ancora pensare"

Svolta nella Lega Calcio, 13 club di Serie A propongono la candidatura dell'ex segretario del PD: "Sono onorato, ma non è vero che ho dato la mia disponibilità".

L'ex segretario del PD, Walter Veltroni

251 condivisioni 0 commenti

di

Share

Rompere con il passato. La Lega Calcio va verso il rinnovamento. Come? Tramite l'elezione di un nuovo presidente: il mandato di Maurizio Beretta sta volgendo al termine e i club di Serie A si sono consultati per trovare un'intesa sul candidato da sostenere. Il nome circolato in queste ultime ore, insieme ad altri, è quello di Walter Veltroni. L'ex segretario del PD - attualmente fuori da dinamiche politiche - ha parlato della sua possibile candidatura:

Corrisponde al vero, e ne sono onorato, che sia stato consultato circa l’ipotesi della presidenza della Lega Calcio. Non è invece assolutamente vero che abbia dato la mia disponibilità.

L'idea di proporre Veltroni nasce dall'esigenza di affidare il rinnovamento a persone credibili, capaci di dialogare con le istituzioni e con gli operatori internazionali. Questo il punto di vista delle società medio-piccole del campionato italiano.

Ora manca l'avallo delle bigJuventus, Napoli, Milan, Lazio e Fiorentina sono scettiche, mentre Roma e Inter sembrano favorevoli. Basta il sì di una delle due per raggiungere il quorum, ma prima bisogna fare i conti con l'oste:

Mi sono riservato il tempo necessario per rifletterci bene. Devo considerare le implicazioni che una scelta di questo genere avrebbe sulla vita che ho scelto di vivere da qualche anno a questa parte. Nelle prossime ore, per quanto mi riguarda, dirò la mia.

Massima condivisione dei presidenti e uno statuto che garantisca il cambiamento. Queste le condizioni poste da Veltroni per convincerlo ad accettare. Vuole le mani libere, il gap da colmare con la Premier League e la Liga spagnola è ampio.

L'ex sindaco di Roma, infatti, attualmente ha deciso di ritirarsi dalla vita politica, per dedicarsi alla sua passione giovanile: il cinema. Ma oltre alla settima arte, Veltroni da sempre è un tifoso di calcio, fermo sostenitore della Juventus. E proprio su questo contano i 13 club che hanno fatto il suo nome. Ma se i presidenti delle squadre non vogliono parlarne, a esprimere la sua opinione è il presidente del Coni, Giovanni Malagò, che si dice abbastanza perplesso:

Meno commistione c’è tra il mondo politico e il mondo dello sport e meglio è. Però penso che tutte le persone che vanno in un contesto di un mondo sportivo devono ragionare solo come uomini di sport in ogni caso, è una cosa che non riguarda il Coni, e ammesso che abbia un senso e una logica, Veltroni è una persona che stimo moltissimo.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.