Chi è Vincent Aboubakar: l'uomo che ha regalato la Coppa d'Africa al Camerun

Con il gol all'Egitto l'attaccante camerunese è entrato nella leggenda. Ora cerca la rivincita anche con la maglia del Besiktas dopo un'esperienza poco fortunato in Francia.

Immagine di Aboubakar

916 condivisioni 0 commenti

di

Share

Nel manuale “Come diventare eroe in una notte”, se scendete con l’indice partendo dalla lettera ‘A’, da oggi potete trovare anche il nome di Aboubakar Vincent. Descrizione: attaccante del Camerun che ha segnato il gol decisivo in finale di Coppa d’Africa contro l’Egitto. A Libreville fanno festa i Leoni proprio grazie ad una zampata dell’attaccante del Besiktas nel finale di partita. 

Thanks to everyone. happy ending...🏆🏆💪💚❤💛 #allezleslions #Teamcamerun #cameroun

A photo posted by Vincent Aboubakar (@vincentaboubakarofficial) on

Un ‘nuovo’ mito

Eppure Aboubakar questa Coppa d’Africa 2017 non la inizia da protagonista, anzi. Il ct Hugo Broos lo considera poco, il match d’esordio con il Burkina Faso se lo vede tutto dalla panchina. Una sola chance da titolare nella seconda partita del girone contro la Guinea-Bissau. Ai quarti segna lui il rigore decisivo contro il Senegal, quello del 5-4 utile per la semifinale. Tanti spezzoni di partita, come in finale. Il suo momento contro l’Egitto scatta nella ripresa, quando prende il posto dell’impalpabile Ndip Tambe. Minuto 88’: stop di petto, sombrero sul difensore e destro che non lascia scampo a El-Hadary. Un gol per la storia del Camerun che diventa campione per la sua quinta volta, ma anche per se stesso. Ora ha voglia di diventare davvero qualcuno.

La carriera

Vincent Aboubakar nasce a Yaoundé nel 1992. Giocare a calcio in provincia non fa per lui, i suoi sogni sono altrove. Nel 2010 sbarca in Francia, al Valenciennes. Tre stagioni tra alti e bassi, non viene mai considerato un titolare: 72 presenze, 9 gol, meglio cambiare aria. Ecco il Lorient: 37 presenze e 17 reti, finalmente si accorgono di lui. Il Porto, grande fucina di talenti, lo acquista per circa 8 milioni. Due anni con i Draghi, poi il prestito al Besiktas datato estate 2016. Qualcuno ricorderà le magie di Vincent al San Paolo in un match di Champions League contro il Napoli. Una rimonta dei turchi firmata proprio dall’attaccante camerunese, che fissa il risultato finale sul 3-2.

Attaccante moderno

Scatto, potenza fisica, abile a muoversi come unica punta. Il 4-3-3 è il modulo perfetto per le sue doti. Il gol che ha dato la Coppa d’Africa al suo paese servirà per portarlo alla ribalta? Il Besiktas intanto è pronto a riscattarlo dal Porto: servono circa 10 milioni di euro. A 25 anni può crescere ancora, quest’anno già 22 presenze e 7 gol. In Champions League una rete ogni due, non male come media. Ora è famoso come Eto’o e Roger Milla. Gli servirà del tempo per riprendersi dalla sbornia della vittoria. Poi arriverà l'ora di conquistare altri scettici.

💪💪💚❤💛 #allezleslions #Teamcamerun #cameroun

A video posted by Vincent Aboubakar (@vincentaboubakarofficial) on

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.