Van Persie simula: pesanti insulti dalla moglie di un avversario

L'olandese, accusato di simulazione, è stato insultato e minacciato dalla moglie del serbo con un tweet poi rimosso. Ma ne ha combinata un'altra...

Van Persie

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

Di mestiere fa il bomber, Robin van Persie, e a quasi 34 anni continua a farlo alla grande, con una media-gol che in carriera è molto vicina a 0,5 a partita. Negli anni ha fatto sognare i tifosi di Feyenoord, Arsenal, Manchester United e ora quelli del Fenerbahce. Ma Robin non è mai stato tipo da mezze misure. Infatti c'è chi lo ama e chi lo odia, niente vie di mezzo con lui.

Lo sanno bene i tifosi dell'Arsenal che, dopo averlo idolatrato per ben otto anni in cui van Persie aveva segnato 131 gol in 276 match, rimasero sconcertati dall'esultanza sfrenata dell'olandese al primo gol segnato contro i Gunners con la maglia dei Red Devils. Ma da domenica van Persie ha aggiunto altri nemici alla sua raccolta.

I fatti

Domenica si giocava il derby di Istanbul fra Fenerbahce e Besiktas per i sedicesimi della Coppa di Turchia. Dopo uno scontro di gioco, van Persie e il difensore serbo del Besiktas Dusko Tosic si sono trovati ad affrontarsi a brutto muso e l'olandese è crollato a terra all'improvviso, come colpito da una mazzata. La versione del serbo, a quanto pare avvalorata dalle riprese televisive, è che Robin abbia approfittato della posizione dell'arbitro, coperto dallo stesso Tosic e abbia messo in scena una caduta da manuale del metodo Strasberg.

La spettacolare caduta di van Persie di fronte a Tosic

Fatto sta che il direttore di gara non ha avuto il minimo dubbio: rosso diretto per l'incredulo Tosic, che ha dovuto essere trascinato fuori dal campo da compagni e avversari. Ma non è tutto: il derby di coppa è finito 1-0 con un gol nel finale proprio di van Persie che, in piena trance agonistica, è andato a esultare in faccia a Oğuzhan Özyakup, capitano del Besiktas e per un breve periodo suo compagno di squadra agli ordini di Wenger.

Oğuzhan Özyakup ha considerato eccessiva e provocatoria l'esultanza dell'olandese

Le reazioni

Se Tosic non si capacitava dell'espulsione, la moglie, la popstar serba Jelena Karleusa, era furibonda, tanto da postare di getto un tweet di pessimo gusto, con insulti a van Persie - madre compresa - e l'augurio che... si rompesse una gamba. Successivamente, su richiesta del marito, Jelena ha rimosso, anche se di mala voglia, il tweet al veleno.

Il tweet al veleno della moglie di Tosic, poi rimosso

Sicuramente più pacata, invece, la reazione di Özyakup:

Preferisco non parlare degli incidenti del match. A volte il vero volto di un giocatore si vede da come si comporta in partita. Ero molto amico di un giocatore che era in campo, ma ora non lo sono più.

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.