Super Bowl LI, 300 droni per riprodurre la bandiera degli Stati Uniti

Durante l'halftime, in concomitanza con l'esibizione di Lady Gaga, sull'NRG Stadium di Houston la Intel ha fatto volare 300 droni per riprodurre la bandiera USA.

La bandiera USA riprodotta da 300 droni della Intel

2k condivisioni 0 commenti

di

Share

Sport e tecnologia, un binomio vincente. Da sempre. Soprattutto per eventi di portata mondiale, come il Super Bowl LI. La sfida tra New England Patriots e Atlanta Falcons ha catalizzato l'attenzione di milioni di persone, ma lo spettacolo - come al solito - non si è limitato al football. Gli sponsor hanno fatto di tutto per lasciare il segno: è il caso della Intel che, durante lo show di Lady Gaga nel halftime, ha fatto volare sull'NRG Stadium 300 droni per riprodurre la bandiera USA. Il cielo di Houston si è illuminato grazie ai velivoli radiocomandati prodotti dall'azienda di Santa Clara.

Un passo nel futuro

Si chiamano Shooting Stars (stelle cadenti, ndr.) ed erano state già utilizzate per un suggestivo spettacolo a Disney World. Centinaia di droni capaci di spostarsi velocemente, formando scritte e figure. Il tutto comandato da una singola persona. O meglio, da un computer. La Intel è vicina al suo obiettivo: muovere una grande quantità di velivoli contemporaneamente. L'azienda afferma di riuscire a gestire più di 10mila droni alla volta, ma il numero potrebbe aumentare esponenzialmente.

Il segreto della multinazionale californiana sta nel software utilizzato: i percorsi dei droni, infatti, sono pre-programmati. Ognuno sa cosa deve fare. Gli apparecchi non comunicano tra di loro e non sono forniti di un dispositivo anti collisione. Come fanno a non scontrarsi? È lo stesso software che, selezionando il percorso scelto, elimina all'origine la possibilità di che si urtino.

Semplici ed efficaci

I droni sono macchinari semplici: pesano circa come un pallone da pallavolo. Sono costruiti con il polistirolo e presentano delle gabbie metalliche alle quattro estremità. Sono progettati per essere assemblati in meno di 15 minuti e, quelli della Intel, vengono costruiti in un impianto in Germania. Non ci sono viti, è tutto ad incastro. Per quanto riguarda la luce, sul fondo dell'apparecchio viene posizionata una luce multicolore al led molto potente, in grado di riprodurre fino a 16 tonalità diverse.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.