Inter, Pioli furioso: "C'erano due rigori". E Icardi rischia la squalifica

Al termine del match contro la Juventus, l'allenatore dei nerazzurri ha chiesto spiegazioni all'arbitro Rizzoli e si è sfogato in conferenza stampa: "Certi episodi fanno la differenza".

788 condivisioni 0 commenti

di

Share

È bastato un gol di Cuadrado alla Juventus per avere la meglio sull'Inter. Ma Pioli non ci sta: a suo avviso le decisioni arbitrali hanno condizionato la sfida. Ecco perché, dopo il triplice fischio, il tecnico dei nerazzurri ha avuto un lungo confronto con l'arbitro Rizzoli a centrocampo. Intorno al direttore di gara anche alcuni calciatori, allontanati a fatica dallo staff tecnico. Lo sfogo è arrivato poi in conferenza stampa, queste le parole dell'allenatore sconfitto:

In partite come questa gli episodi fanno la differenza. Sul gol subito abbiamo sbagliato noi, ma nel primo tempo c'erano due rigori in nostro favoreChiellini e Mandzukic su Icardi, con l’addizionale a pochi passi.

Pioli è poi entrato nel dettaglio spiegando la dinamica dei due presunti falli:

Nel primo caso Chiellini ostacola la corsa di Icardi che gli aveva preso il tempo. Io sono stato difensore, Chiellini ha perso l’uomo, non è in vantaggio e ha alzato il gomito per ostacolarlo e per fermare il movimento del nostro attaccante. Sul contatto Mandzukic-Icardi la palla rimane lì e per me è rigore netto perché il croato interrompe la corsa di Mauro. Sono stati episodi importanti che hanno preso una sola direzione. Ci sono delle situazioni in campo che vanno capite e valutate diversamente.

Rischio squalifica

Piove sul bagnato in casa Inter. Che ora dovrà fare i conti anche con le decisioni del Giudice Sportivo. Il primo a salire sul banco degli imputati è Ivan Perisic: il croato è stato espulso per proteste e l'entità della sua squalifica dipenderà dal referto di Rizzoli. In caso di 'ingiuria', l'esterno rischia fino a tre giornate di stop - compreso il big match contro la Roma - altrimenti se la potrebbe cavare con una, saltando la sfida con l'Empoli.

Da valutare invece la posizione di Icardi. Al termine del match il capitano nerazzurro ha scagliato il pallone in direzione del centrocampo, dove era posizionato Rizzoli, cha ha immediatamente chiesto ai propri assistenti chi fosse stato a calciare. L'attaccante si è confrontato con l'arbitro di porta, Daniele Orsato, che ha spiegato di aver messo l'accaduto a referto. Un gesto che sarà valutato attentamente dal Giudice Sportivo. Anche Mauro Icardi è a rischio stangata.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.