Formula 1, Rosberg: "Alonso sarebbe stato l'ideale per la Mercedes"

Il campione del mondo in carica rivela che avrebbe voluto vedere il pilota della McLaren a bordo della sua ex monoposto: "Con Hamilton sarebbero state scintille".

L'ex pilota di Formula 1, Nico Rosberg

169 condivisioni 0 commenti

di

Share

Da campione del mondo a semplice tifoso. Nico Rosberg ha detto addio alla Formula 1, ma non smette di seguire da vicino il mondo delle corse su quattro ruote. In una lunga intervista rilasciata al quotidiano spagnolo Marca, il pilota tedesco ha ammesso che avrebbe voluto vedere Fernando Alonso a bordo della sua ex monoposto:

In molti affermano che Alonso sarebbe stato perfetto per la Mercedes, e sono d'accordo anche io. Con Hamilton sarebbero state scintille.

Invece la scuderia di Brackley ha optato per il finlandese Valtteri Bottas, reduce da un'ottima stagione alla guida della Williams:

Ovviamente le mie sono parole da tifoso, ma per la squadra quella di Alonso non sarebbe stata una buona soluzione. Bottas è veloce quasi come Fernando e ha le potenzialità per fare bene. Naturalmente non sarà facile avere un avversario tosto come Hamilton. Battere l'inglese è difficilissimo, ma Valtteri ce la può fare.

Il primo a essere d'accordo con Rosberg è proprio il diretto interessato. Poco più di un mese fa infatti - quando il suo nome era circolato in orbita Mercedes - era stato lo stesso Alonso a spegnere le voci:

Credo fortemente nel progetto della mia scuderia e sono concentrato sulla prossima stagione. Il mio obiettivo è chiaro, quello di vincere il mondiale con la McLaren-Honda.

E tornando a Rosberg, proprio in merito ai favoriti per il prossimo titolo di campione del mondo, Nico non si sbilancia più di tanto:

La Mercedes rimane favorita, anche se ci sono scuderie come la Red Bull che possono essere insidiose. L'inserimento di nuove regole - come ad esempio quelle del peso minimo delle monoposto - in passato ha cambiato le carte in tavola, potrebbe ripetersi anche quest'anno. Gli pneumatici? Li ho provati e li ho trovati simili a quelli del 2016, certo più larghi, ma non so se saranno una rivoluzione.

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.