Premier League, classifica marcatori: Lukaku è solo al comando

Il belga ne fa 4 al Bournemouth e balza in testa alla classifica marcatori della Premier League, Diego Costa e Sanchez non incidono. Ibrahimovic sale a quota 15.

Lukaku

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

Ventiquattresima giornata all’insegna dei fuochi d’artificio in Premier League, con 34 reti segnate. Romelu Lukaku dà un bello scossone alla classifica dei marcatori con un fantastico poker. 

Lukaku, poker al Bournemouth, si porta a casa il pallone del match

Lukaku, poker al Bournemouth

In Everton-Bournemouth 6-3, il protagonista è stato Romelu Lukaku, autore di un poker da sogno – tre gol di sinistro e uno di destro – grazie al quale il bomber belga è balzato a quota 16, portandosi da solo in cima alla classifica dei marcatori della Premier League. Una partita di grande continuità quella dell’attaccante di Koeman, che ha realizzato la prima rete al primo minuto e la quarta all’84’.

Costa e Sanchez superati, arriva Ibra

Nel derby londinese fra Chelsea e Arsenal, e fra gli ormai ex capocannonieri Diego Costa e Alexis Sanchez, prevale la squadra di Conte 3-1, ma i bomber più attesi non sono fra i marcatori. Se il cileno è stato quasi impalpabile, il bomber dei Blues ci ha provato fino in fondo ma prima Cech gli ha deviato una conclusione, favorendo però il gol di Marco Alonso e poi, nel finale, sul 3-0, solo la sfortuna gli ha negato la gioia del gol. Segna invece Ibrahimovic nel 3-0 del Manchester United sul campo del Leicester: lo svedese sale a quota 15 come Diego Costa e Sanchez. 

Diego Costa ci ha provato fino in fondo ma non è riuscito a segnare contro l'Arsenal

La classifica dei marcatori

Gli altri

Harry Kane decide Tottenham-Middlesbrough trasformando un calcio di rigore e sale a 14 reti. Stessa quota raggiunta da Jermain Defoe con la doppietta al Crystal Palace. Segnando una rete all’Arsenal, poi, Eden Hazard arriva in doppia cifra. In gol anche due nuovi arrivi dall’Italia: Manolo Gabbiadini ha portato in vantaggio il Southampton, in seguito rimontato e superato dal West Ham, mentre fondamentale si è rivelata la rete di M’Baye Niang per il successo 2-1 del Watford sul Burnley.

Primo gol in Premier per Gabbiadini

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.